Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Nella casa all’asta i custodi giudiziari trovano i cani abbandonati

Quando i custodi giudiziari sono entrati nella villetta venduta all’asta per assicurarsi che fosse tutto a posto prima dell’arrivo dei nuovi proprietari, gli si è stretto il cuore. Della quindicina di box per cani presenti nella struttura, quattro erano ancora ‘abitati’. Quei cani – due pastori tedeschi e due mix di pastore belga – erano stati abbandonati lì senza acqua né cibo. Di fatto, erano condannati a morire di stenti tra i loro stessi escrementi.

I cani, in parte di razza e tutti con microchip, prima di essere maltrattati in questo modo dovevano essere esemplari bellissimi. Quando nel 2017 vennero trovati in quello stato erano giovani. Liberati da quella che doveva essere la loro tomba di cemento, i loro musi prosciugarono ciotole d’acqua divorando montagne di crocchette. Chissà da quanto non bevevano né mangiavano.

I due meticcioni neri, entrambi sui tre anni, avevano mantenuto la voglia di sopravvivere richiamando coi loro latrati gli umani di cui avvertivano la presenza. I due lupacchiotti erano invece entrambi terrorizzati: coda tra le gambe, sguardo e orecchie basse, alla vista delle persone che poi li avrebbero salvati si sono fatti piccoli piccoli nelle loro cucce sporche, tra le loro ciotole secche, quasi a voler scomparire. Invece li hanno portati in salvo.

Leggi anche:

Traslocano e il cane resta due mesi solo in casa. Una coppia a processo

Monica Nocciolini

Sei cani vittime di accumulatrici, li libera Enpa a Salina

Monica Nocciolini

Cane abbandonato in stazione: nessuno si ferma a soccorrerlo

redazione

Nel lago affiora un cane annegato. Aveva delle pietre legate al corpo

Monica Nocciolini

Quando l’abbandono dei cani diventa uno spunto educativo per gli umani

Giuseppina Russo

“Non lasciarmi solo, ti prego”. Cucciolo salvato dalla strada si commuove e dispensa abbracci 

dogitpanel