Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

La passeggera del Titanic che rifiutò di salvarsi pur di non separarsi dal suo cane

storie di cani

Tutti conosciamo la storia del Titanic, la grande nave che nell’aprile del 1912 si scontrò contro un iceberg, determinando la morte di tantissimi passeggeri.

Una di queste, Ann, fu sistemata in una scialuppa di salvataggio per evitarne la morte.

Nelle scialuppe di salvataggio, tuttavia, i cani non erano ammessi, per cui Ann decide di ritornare sulla nave per ricongiungersi con il suo adorabile amico.

A causa di questa decisione terribile, Ann e il suo cane persero tragicamente la vita, e infatti tra i corpi ritrovati galleggianti nell’Oceano Atlantico fu rinvenuto proprio quello di una donna che stava abbracciando il collo di un cane.

Nonostante non vi siano prove che quel corpo appartenesse proprio ad Ann, non vi sono altrettante prove che contraddicano i fatti.10

Nell’immane tragedia morirono nove cani, considerando naturalmente quelli registrati, mentre sopravvissero due cani pomeriani e un pechinese.

Credits: Gavin Bell/Enciclopedia Titanica

 

Leggi anche:

Serpente velenoso durante la passeggiata, il cane Ruger rischia la vita per salvare il suo umano

Monica Nocciolini

Il cane Dylan dalla discarica a una nuova casa

Monica Nocciolini

Legano il cane all’albero e lo uccidono a bastonate

Monica Nocciolini

Cantando i cani, arriva l’opera tributo ai 70 anni di Francesco De Gregori

Monica Nocciolini

Si affaccia dal giardino e lancia la pallina ai passanti per giocare. Il cane Riley diviene una celebrità

Monica Nocciolini

Il cane rubato, avvelenato e poi gettato in Arno: investigatori sulle tracce del colpevole

Monica Nocciolini