Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Donna senza tetto rifiuta l’aiuto sotto la pioggia pur di non separarsi dai suoi cani

Soledad Castro Olmedo da 6 anni vive sul ciglio di una strada di Tijuana, in Messico. Soledad e niente. Soledad e i suoi cani. Solo loro a spartirsi una vita randagia sul marciapiede. A ogni costo, anche quello del freddo invernale e dei temporali. Proprio per proteggersi da uno di questi fortunali Soledad si era messa sotto a un sacco di plastica, radunando la sua famiglia a quattro zampe sotto a quel tetto molle e precario.

Lì l’hanno notata dei poliziotti che si sono avvicinati con l’intento di aiutarla accompagnandola a un centro d’accoglienza. La donna, 60 anni, è scoppiata a piangere disperata. Pioggia nella pioggia, la sua. Non voleva assolutamente muoversi da lì per non lasciare la sola cosa in suo possesso, i suoi cani e il loro amore. I poliziotti continuavano a insistere, perché la pioggia era davvero forte e restare fuori era pericoloso.

Allora Soledad ha guidato i poliziotti verso una casa. Ma non era un rifugio, bensì l’abitazione del figlio che le ha permesso di trascorrere lì la notte. La scena si è svolta sotto gli occhi di un giornalista, Oscar Martinez, che il giorno dopo è tornato in quel punto della strada. E Soledad era lì, lei e i suoi cani, come sempre. Si è spiegata: nei centri di accoglienza l’accesso ai cani non è consentito, e la senza tetto non voleva separarsene per paura che capitasse loro qualcosa. Il suo appello è a creare stanze speciali, con uno spazio anche per gli animali. L’intervista, diffusa sui social, ha scatenato un’ondata di solidarietà che ha portato a Soledad coperte, cibo, vestiti in aiuto.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)

Leggi anche:

Sente il cane abbaiare ed esce dal coma

Monica Nocciolini

Cucciolo di sei mesi costretto a vivere chiuso in un armadio

Monica Nocciolini

Grande, grosso e tenerone: per Brutus il cane missione babysitter

Monica Nocciolini

Ha un ictus, il suo primo soccorritore è il cane adottato che gli salva la vita

Monica Nocciolini

Scava a mani nude per salvare la cagnolina incinta

Monica Nocciolini

Gridava la sua catena di dolore, cucciolo di 10 settimane finalmente liberato

Monica Nocciolini