Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers

Razze di cani taglia grande

Alano Arlecchino: Origini, Storia, Carattere, Allevamento

cane-alano-arlecchino-disteso-su-sfondo-verde-acqua

L’Alano Arlecchino è un cane di taglia grande, il più grande di tutte le varietà di alano. Di conseguenza è ritenuto il cane più grande del mondo, in alcuni casi può raggiungere un altezza superiore ad 1 metro. Misura che può arrivare fino a 2 metri quando si alza sulle zampe posteriori.

Fa parte della famiglia dei Molossoidi, pur differenziandosi da loro. Questa varietà di Alano infatti si contraddistingue per la sua notevole altezza, per il suo fisico snello, ed anche per il pelo che risulta molto corto.

Ottimo cane da guardia, l’Alano è un cane fedelissimo dal portamento fiero ed elegante. E’ molto intelligente, è un cane tranquillo e docile, nervoso solo nei momenti di tensione. Perfetto per l’addestramento.

Se ti interessano ulteriori info sugli alani, ti consigliamo di leggere anche il nostro articolo sul cane più grande del mondo!

Di seguito ti indicheremo origini, storia, carattere e allevamento dell’Alano Arlecchino.

Alano Arlecchino: Origini e Storia

Definito l’”Apollo dei cani”, le origini dell’Alano Arlecchino risalgono addirittura ai tempi della Magna Grecia.

Intorno al 407 d.C. gran parte dell’attuale Europa venne invasa proprio dagli Alani, non i cani di oggi bensì un popolo che aveva al suo seguito grossi mastini. Da quel momento in poi quei molossoidi vennero chiamati Alani.

In seguito sempre in Europa (più precisamente in Germania) iniziò una selezione di questi mastini che a loro volta venivano poi incrociati con dei Levrieri Irlandesi. Fino ad arrivare alla razza degli Alani come la conosciamo oggi.

Caratteristiche Fisiche

L’Alano Arlecchino ha un aspetto che spesso viene definito “nobile”, corporatura grande ma non estremamente robusta, anzi snella.

La testa è generalmente di forma allungata e stretta, il suo volto è molto espressivo. Orecchie lunghe e pendenti, di media grandezza. Occhi solitamente scuri. La coda invece è lunga e leggermente assottigliata verso la sua estremità.

L’Alano Arlecchino viene così chiamato per via del colore del suo mantello, bianco con macchie nere che lontanamente possono somigliare a quelle del Dalmata.

Gli arti e i muscoli sono ben sviluppati, sia quelli anteriori che posteriori. In particolare, per la parte posteriore, segnaliamo che la sua potente muscolatura rende le anche e le cosce grandi e leggermente curvate.

Carattere

Come già anticipato, l’Alano Arlecchino è un cane docile, socievole e molto tranquillo. Insomma, un vero e proprio gigante buono.

Gli piace stare in compagnia, soprattutto insieme al suo padrone con cui si rivela un coccolone. I bambini amano l’Alano e lui ama i bambini, è sempre pronto a proteggerli e a farsi cavalcare!

Riesce a resistere a lungo alle provocazioni senza comportarsi in maniera aggressiva. Sarà bene però non sottovalutare mai la sua forza e la sua stazza.

Non è assolutamente un cane da temere, ma vista la sua mole richiede comunque particolari attenzioni e sicuramente si tratta di un cane non adatto a tutti.

Allevamento

L’Alano Arlecchino si presta benissimo per l’addestramento, è un cane estremamente intelligente e predisposto per imparare nuove cose. Apprende molto velocemente, spesso basterà eseguire dei semplici esercizi per insegnargli nuovi comandi o parole.

Per quanto riguarda l’alimentazione, un Alano Arlecchino si nutre con circa 1 kg/1kg e mezzo di cibo al giorno (tra carne, crocchette, cibo umido ecc.). Necessiterà quindi dei tradizionali nutrienti che servono per una corretta alimentazione nel cane, che si possono trovare nei cereali, nel riso, nelle verdure ed altri alimenti.

Il fabbisogno calorico di questa razza, come avrai capito, è molto elevato e si aggira intorno alle 2.480 kcal al giorno per una maschio aduto, e circa 1.950 kcal al giorno se si tratta invece di una femmina adulta.

Per crocchette e cibo umido in scatola, più o meno, il consumo è pari a 1 kg al giorno. Dipenderà poi dalla struttura fisica del tuo Alano, da eventuali complicazioni presenti (es. allergie), ed ovviamente dal suo appetito!

Misura, Peso, Altezza

Ecco la misura (taglia), peso e altezza dell’Alano Arlecchino, sia per il maschio che per la femmina.

Taglia:

grande.

Maschio:

altezza 76-90 cm / peso 55/90 kg.

Femmina:

altezza 70-84 cm / peso 45/80 kg.

Alano Arlecchino Prezzo

Il costo medio di un Alano Arlecchino varia in base alle vaccinazioni effettuate, allo svezzamento e all’allevatore. Il prezzo rientra in una fascia medio-alta e va dai 600 ai 1000 euro per ogni esemplare.

Il prezzo medio per cuccioli di Alano Gigante (o Arlecchino), secondo gli annunci pubblicati dagli allevatori italiani, si aggira intorno ai 700-800 euro.

Curiosità

Le risposte alle domande più cercate dagli utenti sull’Alano Arlecchino.

Com’è il carattere dell’Alano?

L’Alano Arlecchino è un cane docile, tranquillo e che difficilmente reagisce in maniera aggressiva. Ha una soglia di sopportazione molto alta, è un vero e proprio gigante buono.

Quanti anni vive un alano?

In media l’aspettativa di vita di un Alano corrisponde a 8-10 anni circa. Per quanto riguarda l’Alano Arlecchino l’aspettativa è leggermente più bassa, in media vivono soltanto 6-8 anni.

Quanto costa un cucciolo di alano arlecchino?

Il prezzo medio per un cucciolo di Alano Arlecchino va dai 700 agli 800 euro. I fattori che possono influenzare il prezzo sono il numero di vaccini effettuati e lo svezzamento.

Dove far dormire un alano?

Un alano può perfettamente dormire in una cuccia, ovviamente delle giuste dimensioni! Meglio che la sua zona di comfort sia sollevata da terra in modo da evitare problemi futuri alle ossa a causa dell’umidità e del freddo che si percepisce sul pavimento. All’Alano Arlecchino piace comunque il divano di casa!

Quanto è intelligente un alano?

L’alano è uno dei cani più intelligenti del mondo, grazie al maggior numero di neuroni presenti nel suo cervello rispetto ad altre razze di cani, riesce a controllare meglio le sue emozioni ed ha una memoria di gran lunga migliore. Per questo motivo si rende perfetto per essere addestrato.

Leggi anche:

Glicemia bassa nel cane: cause e terapie

Giuseppina Russo

Il Cavalier King Charles Spaniel: un altro esponente della numerosa serie degli Spaniel

Giuseppina Russo

Bracco-Pointer

Giuseppina Russo

Schnauzer

dogitpanel

Saluki

dogitpanel

Razze condrodistrofiche: 5 consigli pratici sulla loro salute

Giuseppina Russo