Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie

Yulin, la Cina non ferma il Festival della carne di cane. L’orrore è servito

Niente: sulla scorta dell’emergenza coronavirus la Cina pareva voler introdurre il divieto di consumo alimentare di carne di cane e invece no. Da ieri domenica 21 ha riaperto i battenti l’annuale Festival della carne di cane di Yulin, contro cui si battono storicamente gli animalisti di ogni parte del pianeta, Cina compresa.

Quella di includere i cani tra gli animali da consumo è un’antica tradizione cinese. Nelle scorse settimane, però, dopo quanto accaduto al mercato di Wuhan col salto di specie che parrebbe responsabile dell’evento pandemico che affligge il mondo, Pechino aveva invitato a considerare i cani come compagni di vita e non come bestiame.

Il sospiro di sollievo è durato poco. Ieri gli attivisti hanno salvato diversi cuccioli trovati in vendita al mercato alle porte di Yulin e filmato alcune macellazioni di cani. Ogni anno, in occasione di questo festival, sono centinaia i cani prelevati dalle strade con reti simili a quelle da pesca. Molti vengono anche rapiti da giardini e case private per poi finire nelle cucine degli organizzatori del Festival.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (2 voti)

Leggi anche:

Lasciò il cane a catena senza acqua né cibo, condannato

Monica Nocciolini

Picchia il cane per strada, rintracciato e denunciato

Monica Nocciolini

Aveva ucciso il suo cagnolino perché abbaiava: condannato a 2 anni di carcere

Monica Nocciolini

A Siracusa la spesa sospesa si fa anche per cani e gatti

Monica Nocciolini

Addio all’angelo custode inglese dei cani di Sicilia, scomparso prematuramenteo John Peter Sloan

Monica Nocciolini

Il cane si smarrisce e resta incastrato tra gli scogli

Monica Nocciolini