Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità Notizie

È ormai vicina la giornata internazionale del cane…

giornata internazionale del cane

Cade il 26 agosto la Giornata Internazionale del cane.

Si tratta di una celebrazione istituita nel 2004 in America da parte di Colleen Paige, una esperta di animali domestici.

Questa giornata in particolare è stata scelta per ricordare quella dell’adozione del primo cane da parte della famiglie di Paige, quando lei aveva 10 anni.

Vediamo come viene festeggiata in giro per il mondo…

La giornata internazionale del cane in Bolivia

Molti sono i cani boliviani costretti per strada a soffrire la fame e il freddo.
Il Ministero della Salute dello stato sudamericano stima che i randagi siano circa mezzo milione.

Ecco perché qui la giornata del cane assume un sapore ancora più speciale!

Le celebrazioni vengono fatte coincidere con quelle in onore di San Roche (il nostro San Rocco), protettore di Fido.

L’iconografia vede il santo, di origine nobile, vissuto tra Francia e Italia nel XIV° secolo, raffigurato con un cane che reca in bocca un pezzo di pane.

Questo perché San Rocco, assistendo i malati di peste, viene contagiato e salvato proprio da un cane che lo accudisce e lo sfama.

Ora, nonostante la Bolivia sia, come detto, un Paese con un altissimo tasso di randagismo, è anche terra di profonda religiosità.

Per questo non si esime di celebrare il migliore amico dell’uomo.

A Villa Adela viene organizzata una Santa Messa dedicata proprio ai pelosi, in ricordo del cane che salvò il Santo.

Il prete rammenta a tutti come i cani siano creature di Dio e come sia necessario occuparsene con dedizione, anche vaccinandoli.

Conclude con la benedizione degli animali e dei loro padroni, ricordando loro l’immenso amore che queste creature sanno donare a quanti li hanno adottati.

D’altronde arriva sempre dalla Bolivia la storia di Carmelo, chiamato così in onore a un frate anziano.

Un piccolo Schnauzer, pure lui un randagio, che gironzolava per Cochabamba.
Fino a quando è stato accolto in un monastero francescano, dove attualmente vive, accudito dai frati e ormai noto in tutto il mondo come Fray Bigotòn, Frà Baffo.

Dog day in Italia

Con il passare del tempo la giornata si è poi estesa a tutto il mondo, coinvolgendo anche l’Italia.

Lo scorso anno la Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati “Calle” a Forlì ha proposto una esposizione realizzata appositamente per gli amici quadrupedi, dal titolo “Quando il cane disse Gulp!”.

La manifestazione ha avuto come protagonisti tantissimi cani di carta, da Snoopy a Pluto, senza dimenticare Pippo, e poi ancora il Braccobaldo Bau, Sansone, Rin Tin Tin, Lassie, e tanti, tanti altri.

Obiettivo dell’iniziativa è stato, anche, quello di riscoprire le relazioni e ritrovare il piacere di stare insieme, uniti anche solo per leggere o parlare di fumetti e, in questo caso, di cani nei fumetti.

Giornata internazionale del cane “digitale”

Anche il mondo digitale ha voluto festeggiate il 26 agosto. 

Babbel, app leader nell’apprendimento delle lingue fondata nel 2007 e nominata nel 2016 da Fast Company come l’azienda più innovativa nel campo dell’istruzione (it.babbel.com), l’ha celebrata con un’excursus tra i modi di trascrivere l’abbaio del cane, oltre il nostrano “bau bau”, nel mondo.

E con tanti proverbi europei e non legati al fedele amico a quattro zampe.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
2 / 5 (1 voti)