Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie

Fase2 anche per le adozioni dai canili: le associazioni chiedono lo sblocco

Una fase 2 anche per i canili: per gli ospiti dei rifugi le associazioni di volontari chiedono al ministro per la salute Roberto Speranza di sbloccare le adozioni. Volontari e operatori sono allo stremo. Durante l’emergenza coronavirus molte sono state le cessioni, numerosi i cani e arrivati in un box ormai orfani dei loro proprietari. Ma a un numero di ingressi lievitato, è corrisposto il blocco delle adozioni soprattutto da una regione all’altra.

E poi ci sono i cani rimasti nel limbo: scelti, voluti, praticamente adottati, il lockdown li ha sorpresi ancora nei box nel bel mezzo del perfezionamento delle pratiche burocratiche di adozione. E lì sono rimasti. Senza famiglia. E le famiglie che li attendevano sono senza il loro affetto.

Il problema, secondo l’appello della fondatrice di Save the Dogs Sara Turetta, affligge soprattutto i cani trattenuti forzosamente al sud ma adottati in realtà a nord. Per loro ci sono cucce pronte e pappe a disposizione in case che li attendono con amore. Invece questi cani rimangono condannati a freddi box in cui vanno avanti a stento, dovendo convivere in situazioni di affollamento sempre maggiori. Fino a quando? Le associazioni dicono basta.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)

Leggi anche:

Il cane va operato, Fedez fa una donazione e gli salva la vita

Monica Nocciolini

Brutta caduta in montagna, la salvano i suoi cani

Monica Nocciolini

A Pisa arriva il Bonus Bau, contributo una tantum per curare il cane

Monica Nocciolini

Addio Wendy, lutto per il cane eroe del Ponte Morandi e di Rigopiano

Monica Nocciolini

Se il cane ingerisce la mascherina usata e gettata: è allarme

Monica Nocciolini

Addio Gerry, cane soccorritore eroe della Croce Rossa modenese

Monica Nocciolini