Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers

Notizie

Dal Ministero arriva lo stop all’ingresso di cani e gatti provenienti dall’Ucraina. 

cani ucraini in Italia

E’ di qualche giorno fa e sta facendo molto scalpore la notizia secondo la quale il Ministero della Salute avrebbe trasmesso una nota alle Regioni, alle provincie autonome e ad enti veterinarie, secondo cui nel nostro paese non sarebbe più possibile accogliere cani e gatti provenienti dall’Ucraina.

Dal 1 marzo 2022 L’UE aveva deciso di accogliere nei suoi territori i rifugiati in fuga dal loro paese insieme ai loro animali, ma la cosa aveva destato non poche preoccupazioni, a causa del rischio di contrarre la rabbia, malattia trasmissibile da animale a uomo.

Ciò ha spinto il Ministero ad adottare questa drastica misura. Il divieto di ingresso in Italia vale però solo per gli animali senza proprietario, quindi per cani e gatti dei rifugi, mentre tutti gli animali accompagnati dal loro proprietario possono entrare negli stati terzi, a condizione che possiedano questi requisiti:

identificazione di microchip;
vaccinazione antirabbica;
titolazione anticorpi rabbia superiore o uguale alle 0,5 UI/ml (iv) eseguita non meno di 3 mesi antecedenti alla data di ingresso nel territorio europeo.

Le reazioni delle associazioni animaliste non si sono fatte attendere. La misura varata dal Ministero è stata definita “discriminatoria e penalizzante”, considerando che questi poveri animali devono inoltre subire la paura dei bombardamenti.

Le associazioni chiedono “un intervento per consentire l’ingresso in Italia anche di animali provenienti dal rifugio o vaganti sul territorio e di emanare disposizioni secondo le quali i citati animali possano essere introdotti da un’Associazione riconosciuta”, ricordando peraltro al Ministro che non tutti gli animali ucraini sono sprovvisti di vaccinazione antirabbica e che, con le dovute precauzioni, vi è la possibilità di introdurli senza rischi per la salute umana.

 

Leggi anche:

Nove cani avvelenati, è allarme bocconi killer nel frusinate. Intossicato anche un cane dei Carabinieri Forestali

Monica Nocciolini

Anche i cani, nel loro piccolo, si scottano: ecco come affrontare il caldo in sicurezza

Monica Nocciolini

Minacce telefoniche contro i cani della zona, panico a Trieste

Monica Nocciolini

Spara al cane col fucile, denunciato dai carabinieri

Monica Nocciolini

Occupò una scuola con 18 cani sfrattati, attivista assolta

Monica Nocciolini

Storia di Libero e Salvo, cani vivi per miracolo. Per loro già pronti un cappio e un sacco

Monica Nocciolini