Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie

Catena, digiuno, coda mozzata: cane torturato nel Riminese

Alla catena in una cuccia di fortuna, piena di terra e sporco. Quasi niente cibo. La coda tagliata e il vaccino praticato in regime di fai da te. Rasentava la tortura lo stato in cui un 63enne del Riminese teneva il suo bracco tedesco.

Così secondo i Carabinieri che quel cane lo hanno salvato, liberato, dissetato e nutrito prima di affidarlo alle cure di veterinari e volontari specializzati.

Per il suo aguzzino è scattata la denuncia: esercizio abusivo della professione medica per aver vaccinato il cane da solo, maltrattamenti e detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura le contestazioni che i militari gli hanno elevato. Adesso dovrà risponderne.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.10 / 5 (29 voti)

Leggi anche:

Lutto in casa Hamilton, il campione dice addio alla sua cagnolina Coco

Monica Nocciolini

Disperso sui monti da due mesi, Red è vivo e torna a casa

Monica Nocciolini

Addio Wendy, lutto per il cane eroe del Ponte Morandi e di Rigopiano

Monica Nocciolini

Lega il suo cane a un palo della luce e inizia a picchiarlo, i passanti chiamano la polizia

Monica Nocciolini

Spedivano cuccioli in scatola, strage in Cina: soffocati e di stenti muoiono in 5mila

Monica Nocciolini

Piccole unità cinofile crescono. Il soccorso alpino si fa le zampe sull’Asiago

Monica Nocciolini