Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie

A Milano veterinari volontari di strada per aiutare cani randagi

Veterinari di strada, Save The Dogs, Milano

L’Ordine Medici Veterinari di Milano aderisce al progetto “Amici di strada, Compagni di Vita”: le unità di strada di Save the Dogs si rinforzano con la presenza dei veterinari volontari per offrire assistenza sanitaria continuativa ai cani dei senzatetto.

Tra le altre novità:
– Convenzione con Taxi Pet per il trasporto degli animali in caso di necessità
– Servizio di toelettatura mobile per garantire l’igiene dei cani senza farli spostare

Milano, 13 Luglio 2022 – Il progetto di Save The Dogs “Amici di strada, Compagni di vita”, partito lo scorso ottobre per aiutare i cani dei senza dimora di Milano, cresce e si rinforza con la presenza dei veterinari di strada per offrire assistenza sanitaria continuativa agli animali intercettati. Con il sostegno dell’Ordine Medici Veterinari di Milano e l’adesione dei veterinari come volontari nelle unità di strada si aggiunge un importante tassello a questa attività. La presenza di un medico veterinario nelle uscite, insieme agli operatori qualificati di Save the Dogs, ha infatti una doppia valenza: permette di effettuare un primo screening sugli animali che vivono in strada con i loro umani valutandone lo stato di salute e l’eventuale necessità di esami o controlli; migliora la relazione con le persone che sono rincuorate dall’attenzione e interesse medico verso i loro amici a quattro zampe, spesso unico rapporto stabile della loro vita.

Fin dall’inizio abbiamo avuto la certezza che l’assistenza veterinaria fosse uno dei punti cardine del progetto, nell’interesse degli animali e della collettività: un cane seguito, vaccinato e, quando si può, sterilizzato rappresenta, infatti, un vantaggio per tutti. Per questo abbiamo attivato la ricerca di veterinari volontari e stiamo stringendo accordi con strutture veterinarie che, comprendendo l’importanza del progetto, vogliano collaborare con noi, offrendo accordi agevolati. La presenza dei Veterinari di Strada e il sostegno dell’Ordine dei Veterinari saranno fondamentali per aiutare una delle componenti più deboli della nostra società“, dichiara Ermanno Giudici, responsabile dei progetti italiani di Save the Dogs and Other Animals.

Nei primi mesi di attività gli operatori della Onlus hanno incrociato molte storie di persone con fragilità e aiutato oltre 50 senzatetto con i loro animali fornendo loro il kit con tutti i beni di prima necessità ( cappottino e coperte in inverno, antiparassitari in estate, ciotola, guinzaglio, museruola, cibo, set di primo soccorso ecc..), servizio di toelettatura gratuito per garantire la massima igiene, assistenza sanitaria, vaccinazioni, identificazione con microchip e sterilizzazioni gratuite.

Stiamo lavorando per effettuare una mappatura degli animali presenti sul territorio milanese, anche attraverso l’identificazione con microchip, in modo da avere un quadro veritiero sulla situazione canina dei senza dimora in città. Al momento, infatti, non esistono ancora dati ufficiali per inquadrare il fenomeno. Per questa ragione possiamo solo fare delle stime che riteniamo ragionevoli, che ci dicono che sono non meno di 300 i senza tetto con animali a Milano. Intensificando la nostra operatività possiamo pensare, entro qualche mese, anche in sinergia con il Comune, di avere un quadro ancora più preciso, potenziando sempre di più la nostra attività sul territorio”, continua Ermanno Giudici.

Sono tanti gli ostacoli che le persone che vivono in strada devono affrontare tra cui il divieto di accedere ai dormitori con i loro cani, un limite che deve essere superato per dare la possibilità di rifugio a chi divide la propria vita con un animale, che diventa la “famiglia” da cui non vogliono separarsi.

Siamo in contatto con il Comune di Milano anche per affrontare il tema dei dormitori e vogliamo riuscire a individuare una possibilità concreta per garantire l’accesso ai senzatetto con cani che desiderino farlo durante i periodi più freddi e difficili dell’anno”, conclude Ermanno Giudici.

La visione di Save the Dogs è sempre rivolta alla concretezza e alla solidarietà, per essere vicini a persone e animali, aiutando chi si trova in difficoltà. Proprio per questo motivo sono state introdotte altre novità al progetto Amici di Strada, Compagni di Vita tra cui: una convenzione con Taxi Pet per il trasporto gratuito degli animali dei clochard in caso di necessità, supportandoli con i mezzi adeguati per affrontare momenti di ulteriore difficoltà; l’attivazione di un servizio di toelettatura mobile per garantire un adeguato stato d’igiene dei cani, in particolare quelli con pelo medio lungo, agevolando le operazioni di pulizia senza la necessità di far spostare chi ha con sé animali.

Per aderire come volontari o con donazioni:
www.savethedogs.eu

Credits Foto: Save The Dogs and Other Animals

Leggi anche:

Addio a Maggie, il cane più vecchio del mondo

Giuseppina Russo

Un cane firmato Rambaldi mascotte azzurra agli Europei

Monica Nocciolini

Il suo volo è annullato, cane chiede il risarcimento e lo ottiene

Monica Nocciolini

Costo cani e gatti: sai che l’Iva per loro è ancora al 22%?

Giuseppina Russo

Se il cane ingerisce la mascherina usata e gettata: è allarme

Monica Nocciolini

Nove cani avvelenati, è allarme bocconi killer nel frusinate. Intossicato anche un cane dei Carabinieri Forestali

Monica Nocciolini