Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Cura Salute

Perché non trascurare la pancia gonfia nel cane anziano

pancia gonfia cane anziano

Occhio alla pancia gonfia nel cane anziano. Vedere invecchiare quello che un tempo era un cucciolo non è cosa facile, perché spesso l’anzianità è accompagnata da acciacchi e disturbi.

Tra questi, oltre ai frequenti problemi alle articolazioni, ricorre spesso il gonfiore addominale. L’addome gonfio nel cane anziano non deve essere mai trascurato.

Vediamo quali sono le possibili cause, e le relative cure, della pancia gonfia nel cane anziano.

Pancia gonfia nel cane anziano: cause

L’addome gonfio nel cane anziano potrebbe sembrare un sintomo alquanto banale, ma quando il cane è anziano e presenta gonfiore addominale è bene prestare attenzione.

Le possibili cause sono:

  • la sindrome di Cushing: disordine delle ghiandole surrenali conseguente ad un cancro dell’ipofisi, che determina un aumento della sintesi degli ormoni steroidei (tra i quali il cortisone). Ad oggi non esiste un esame diagnostico, per cui è importante non trascurare i sintomi: aumento dell’appetito, della sete, della minzione, la perdita del pelo con cute più scura, la diminuzione delle masse muscolari, oltre ovviamente l’addome gonfio. Colpisce in particolare dopo i 10 anni
  • una peritonite: ossia la rottura o foratura di stomaco o intestino con conseguente infezione. Tra i sintomi, oltre la pancia gonfia: mancanza di forze e appetito, febbre, vomito e diarrea
  • il megacolon: patologia che colpisce maggiormente i gatti che soffrono di stitichezza cronica, ma che può colpire anche il cane, presentandosi sia alla nascita che in seguito, e che consiste in una dilatazione grave del colon
  • la torsione gastrica: lo stomaco, pieno di gas, materiale schiumoso e alimentare, aumenta di volume e ruota lungo il proprio asse. Letale se trascurata
  • un versamento addominale: consiste in un accumulo di liquidi all’interno della cavità addominale. Tra i sintomi gonfiore della zona coinvolta ed eventuale difficoltà respiratoria
  • la GDV (dilatazione valvolo-gastrica): generata dalla torsione e consecutiva ostruzione dello stomaco necessita di intervento chirurgico, pena la morte letale, determinata dall’occlusione dei vasi sanguigni e dalla diminuzione dell’apporto di sangue e successiva necrosi della parete gastrica
  • tumore alla milza, al fegato o ad altri organi addominali
  • un’ostruzione o blocco urinario determinato da un aumento della vescica.

Diagnosi e cura del gonfiore alla pancia nel cane anziano

Quasi sempre si tratta di una problematica curabile e quindi risolvibile.

Ciò che però è necessaria è la tempestività.

Per cui, ai primi sintomi in un cane anziano, è bene recarsi dal veterinario, che effettuerà un’ecografia addominale.

Questo gli permetterà di individuare la problematica e, a seconda della causa riscontrata, decidere la cura più adeguata.

Credits Foto: Pixabay.com

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Perché i cani sospirano?

dogitpanel

Ma i profumi per cani possono essere usati?

Giuseppina Russo

Quanto costa avere un cane?

Giuseppina Russo

Cane e auto: come trasportarlo in sicurezza?

dogitpanel

Tumore al pancreas nel cane: cos’è e come si cura l’insulinoma canino

Giuseppina Russo

Laser terapia per cani, i vantaggi e le indicazioni terapeutiche

Giuseppina Russo