Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Alimentazione Cura Educazione Igiene Salute

Flatulenza nel cane: cause e sintomi

Il gas nella pancia è un fastidio che colpisce sia noi che i nostri amici pelosi.

E, come nel nostro caso, anche la flatulenza nel cane, la maggior parte delle volte, è più fastidiosa che pericolosa.

Tuttavia, se persiste non va sottovalutata, in quanto potrebbe indicare uno stato patologico.

Cerchiamo di saperne di più…

Cause della flatulenza canina e sintomi correlati

Il più delle volte si tratta di questioni alimentari: 

  • alimenti difficilmente digeribili che finiscono col creare gas: piselli e fagioli, frutta acerba, alimenti molto zuccherini
  • eccessiva voracità nel mangiare
  • cambiamento brusco nella solita alimentazione
  • allergia ad alcuni nutrienti (ad es. le proteine ​​del pollame)
  • intolleranza: ad esempio, gli alimenti ricchi di cereali portano spesso a flatulenza nei cani che hanno una intolleranza al glutine.

Talora però le cause non sono di origine alimentare, ma ascrivibili piuttosto ad una patologia:

  • infezioni causate da vermi, giardia, batteri o virus
  • malattie intestinali croniche come la sindrome dell’intestino irritabile (RDS), la sindrome da cattiva digestione e la cosiddetta malattia infiammatoria intestinale (IBD).

A seconda della gravità del problema, oltre ai tipici segni come emissione di gas e cattivo odore, possono presentarsi:

  • brontolii e gorgoglii continui
  • pressione e gonfiore addominale
  • dolore
  • perdita di appetito
  • “posizione di preghiera”: mentre le zampe posteriori restano nella posizione normale, quelle anteriori vengono spostate molto in avanti, per diversi secondi e per molte volte
  • diarrea
  • vomito 
  • perdita di peso
  • torsioni intestinali o dello stomaco (potenzialmente letali).

Il problema è indipendente dall’età, per cui anche i cuccioli e i cani giovani possono soffrirne.

Terapia e prognosi della flatulenza nel cane

Come accennato, se si tratta di episodi sporadici non sono preoccupanti.

Se invece la flatulenza si protrae per diversi giorni o se associati ad alcuni degli altri sintomi elencati, la visita da un veterinario è altamente raccomandata.

In questo caso sarà importante riportare tutte le abitudini alimentari dell’animale e una descrizione precisa dei sintomi, così da facilitare la diagnosi.

Seguirà una visita generale, e se necessario esami delle feci e del sangue.

Talora anche radiografia o ecografia.

Il passo successivo saranno le prescrizioni terapeutiche:

  • se il disturbo è acuto, massaggi addominali e tanto esercizio fisico
  • se i sintomi si protraggono e non scompaiono, cambio mirato di alimentazione: il pollo cotto e il riso non condito sono ideali, somministrati in piccoli pasti
  • in caso di intolleranze o allergie, dieta ad hoc
  • in caso di malattia intestinale cronica, uso mirato di farmaci.

Per quanto concerne la prognosi, essa dipende dall’origine del disturbo:

  • se si tratta di intolleranze alimentari o di infezioni lievi, di solito si possono trattare rapidamente con una terapia mirata
  • se è dovuta a malattie gravi, con altri sintomi correlati, essa dipende dallo stadio della malattia primaria e dal suo stato di avanzamento.

Profilassi

Se il cane segue un’alimentazione sana e equilibrata, di norma non soffre di flatulenza.

Comunque, leggere la a lista degli ingredienti degli alimenti confezionati è sicuramente un’ottima abitudine (ricordando che glutine, zucchero e proteine ​​del latte sono spesso “incriminati”).

Un altro utile accorgimento, oltre la suddivisione dei pasti, è la ciotola rialzata, che aiuta ad inghiottire meno aria.

Maggiore controllo poi durante le passeggiate: la cattiva abitudine del cane di annusare, e magari ingerire, escrementi, spazzatura, erba, può contribuire alla formazione di gas, oltre che a un’infestazione da parassiti.

Leggi anche:

Igiene del cane: come fare senza bagnetto?

redazione

Diarrea del cane, cosa fare

redazione

Il cane fa pipì sul prato: come eliminarla?

Giuseppina Russo

Cannabis per cani (e gatti): è adoperabile?

Giuseppina Russo

I prodotti di bellezza per cani e gatti più gettonati del momento…

Giuseppina Russo

Insulina ai cani: come, quando, perché…

Giuseppina Russo