Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Tre cagnolini neonati abbandonati in un sacchetto: “Tre vite buttate”


Tre vite buttate“: così l’associazione A Largo Raggio di Foggia ha definito i tre poveri cagnolini appena nati, ancora con gli occhi chiusi, abbandonati dentro a un sacchetto. L’associazione fortunatamente li ha trovati, raccolti. Forse salvati, ancora non è certo che si salveranno. Almeno, però, per adesso sono vivi.

I cuccioli neonati, minuscoli e appallottolati uno sull’altro, sono stati trovati in un’area sterrata fuori mano. La loro foto nel misero sacchetto di plastica ha suscitato l’indignazione del web. Gli aggiornamenti postati su Facebook dall’associazione indurrebbero alla speranza.

Nel canile di Foggia in piccini sono in allattamento. Una foto li ritrae sempre in assetto da tenera ammucchiata, sempre con gli occhietti ancora chiusi, ma vivi e in un bel trasportino a fondo rosa. Comodi e sicuri. Per loro dalla struttura si chiedono “pensieri positivi”.

I volontari specificano che al momento è impossibile stabilire di che taglia saranno e il sangue di quali razze scorra nelle loro vene: sono troppo piccini, solo pallette pelose. “Per ora auguriamoci che sopravvivano. Più in là, se tutto andrà bene, verrà fatto come sempre post di adozione con le info utili”, anticipano dall’associazione.

 

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

È morto Ball Ball il “re dei meme”. Si è spento il famoso cane dalle facce buffe

aggiornamenti

Il guardiacaccia trova il cane agonizzante con la schiena fratturata. Chiama i soccorsi ma la situazione è disperata

Monica Nocciolini

Cani mummificati dall’antico Egitto

Giuseppina Russo

Il marito la maltratta, il cane per difenderla busca quattro coltellate

Monica Nocciolini

Salva una ragazza da un’attacco di panico. Diventerà poi il suo fratellino peloso 

dogitpanel

Sylvester Stallone: “Era il 1971, senza soldi e non ero nessuno. Fui costretto a vendere il mio cane Butkus per 40 dollari, ma poi…”

dogitpanel