Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Preso a botte dal suo proprietario, il cane gli viene restituito. E scatta la petizione

Bovaro del Bernese

Una petizione al sindaco, al ministero dell’ambiente e ad altre autorità: la sottoscrizione è scattata ad Aosta dove si teme per la sorte di un cucciolo di Bovaro del Bernese. Il cagnolino era stato filmato mentre il suo proprietario lo prendeva a botte, calci e pugni, scaraventandolo poi ripetutamente a terra in giardino. Posto sotto sequestro, il povero cane ha trascorso un periodo in affido in una famiglia che lo ha amato e coccolato.

L’uomo, intanto, affrontava il procedimento giudiziario per maltrattamento di animali. Se non che, ha chiesto e ottenuto la messa alla prova. L’istituto prevede che la persona faccia lavori socialmente utili o volontariato. Così il reato si è estinto e il cucciolo non poteva più rimanere sotto sequestro.

E’ stato dunque restituito al suo aguzzino. E’ la legge, è vero, ma i concittadini del piccolo Bovaro del Bernese non ci stanno. Dunque, la petizione: “Ci troviamo di fronte a un paradosso della legge ma anche del buon senso”, vi si trova scritto. “Purtroppo per il nostro ordinamento gli animali sono considerati cose, beni mobili di proprietà e non individui. Oggetti che in casi come questi vengono restituiti ai possessori”.

Laura Verdura dell’Associazione Avapa – Associazione protezione animali Valle d’Aosta – ha subito denunciato l’assurdità della procedura che reca un danno gravissimo al cane. Nemmeno la famiglia affidataria ha potuto opporsi, quindi il cane dal 23 dicembre è tornato dal suo aguzzino. Chiediamo una revisione del provvedimento penale e soprattutto che venga preso in considerazione il bene reale del cane restituendolo alla famiglia che se n’è presa cura con amore e rispetto fino ad oggi”, è l’istanza.

Per favore condividete ????!!!SOS Bovaro di Aosta ???Qui di seguito, oltre a rinnovare la petizione vi giro la mail da…

Pubblicato da Elisa Di Eusanio su Domenica 27 dicembre 2020

Leggi anche:

Infermiera in pensione apre ospizio per cani: “Così si sentiranno amati fino agli ultimi istanti di vita”

dogitpanel

Al buio chiuso nella porcilaia, il pelo impastato nelle feci: così viveva il cane Ringhio

Monica Nocciolini

Zozo dal cuore spezzato, ogni giorno da sei anni sulla tomba del suo umano

Monica Nocciolini

“Kyro, il principe dagli occhi azzurri che mi ha aiutato a guarire dalle cicatrici del passato”

dogitpanel

Addio Ziko, agente antidroga a quattro zampe

Monica Nocciolini

Cane viene adottato quando è in fin di vita per un cancro. Tutti i suoi desideri diventano realtà.

dogitpanel