Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Nina, cinque giorni nel pozzo pieno d’acqua

Cinque giornate intere dentro a un pozzo pieno d’acqua, senza che i soccorritori riuscissero a raggiungerla: è accaduto a Montevago, nell’Agrigentino. Protagonista una cagnolina di appena due mesi rimasta bloccata – caduta? gettata? – a quattro metri di profondità in fondo a un pozzo.

A notarla è stato un uomo del posto, Antonino Bilello. E’ stato lui a chiamare immediatamente i vigili del fuoco che però, per cinque giornate intere, non sono riusciti a soccorrerla. Evidentemente terrorizzata, la cucciolotta di rintanava nei cunicoli non appena vedeva i pompieri calarsi giù per recuperarla. Non restava che alimentarla, lasciandole del cibo.

Poi l’idea: piazzare il cibo su una pedana, attendere che la piccola vi si posasse per mangiare e a quel punto tirarla su. E’ stata la mossa vincente. La cagnolina, una volta tratta in salvo, è stata chiamata Nina in onore dell’uomo che ha lanciato l’allarme per aiutarla. Ricoverata all’Oasi Ohana di Santa Margherita Belice è stata curata, rifocillata, scaldata e rasserenata.

Bellissima, aspetta una famiglia tutta per lei. Intanto gioca con gli altri ospiti dell’Oasi di cui è divenuta la beniamina.

Leggi anche:

Phoenix: il cane dal volto sfigurato. “L’amore mi ha aiutato a guarire”

dogitpanel

Sblocca il suo collo con una manovra. Cane non smette di ringraziare chi lo ha salvato 

dogitpanel

Nel canale legato a un tronco, cane salvato per un soffio. E il proprietario ora rischia il processo

Monica Nocciolini

Il vet dà un cioccolatino prima dell’eutanasia: “Nessun cane dovrebbe andare in Paradiso senza averne assaggiato uno”

Monica Nocciolini

Il cane è anziano, lo porta a passeggio sostenendolo a ogni passo

Monica Nocciolini

Cagnolina stava per morire congelata: poliziotta la salva e la adotta 

dogitpanel