Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Netturbino trova un cane ferito e lo lancia nel compattatore: licenziato

Ha preso in braccio quel cane ferito a bordo strada non per soccorrerlo, ma per lanciarlo ancora vivo nel compattatore dell’immondizia su cui stava lavorando. Il netturbino della città brasiliana di Presidente Figueiredo è stato licenziato e la società che si occupa della raccolta rifiuti multata. Il cane è stato ritrovato ormai morto nella discarica.

L’uomo, 35 anni, durante il suo servizio e sotto gli occhi dei colleghi che non sono intervenuti ha notato il cane ferito sul marciapiede. Secondo le testimonianze aveva le zampe rotte. Lo ha catturato legandogli una fune al collo, poi con quella lo ha trascinato sull’asfalto fino al camion per poi lanciarlo nel retro del compattatore. Vivo.

La scena orribile è stata fotografata dai passanti e condivisa su Facebook. La notizia è montata soprattutto dopo la condivisione da parte di una nota conduttrice televisiva, Xuxa Nave. Da lì è stato scalpore, tanto che una petizione sulla piattaforma Thepetitionsite.com dal titolo Demand justice for injured dog murdered in a trash compactor! ha raggiunto quota 131.634 sottoscrittori, meno di 37mila dei quali dal Brasile, segno di quanto la vicenda abbia scioccato il popolo del web da tutto il pianeta.

Esse cachorrinho, que atravessava a rua, sem mexer com ninguém, teve as patas quebradas, ainda agonizando a dor foi…

Pubblicato da Xuxa su Venerdì 29 maggio 2015

Leggi anche:

Abbandonato, maltrattato, offeso, umiliato. E poi salvato, il cane Charlie rifiorisce

Monica Nocciolini

Partorisce randagia tra gli ulivi, la cagnolina Olivia soccorsa e adottata

Monica Nocciolini

Trascina il cane legato al camion, condannato a 10 anni

Monica Nocciolini

Due anziani smarriscono tutti i loro averi, li ritrova il cane a lume di naso

Monica Nocciolini

Veniva da un passato difficile, ma quando ha conosciuto il piccolo Archie la sua vita è cambiata

dogitpanel

Il senso di Susana per i randagi. Ne ha già salvati più di mille

Monica Nocciolini