Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

“Il naso umido del cane guida Salty mi ha salvato dall’inferno dell’11 settembre”

Questa storia arriva dall’inferno. Quello dell’11 settembre 2001 a New York, quello dell’attacco terroristico alle Torri Gemelle. Quel giorno, in un ufficio al 71° piano di una delle Torri, c’erano anche il tecnico informatico Omar Eduardo Rivera, non vedente, e il suo cane guida Salty, un labrador color miele.

Quando l’aereo si schiantò contro la torre dove si trovavano, Rivera pensò subito che per lui fosse finita: non sarebbe mai riuscito, con la sua disabilità, a guadagnare l’uscita in tempo. Salty sì, però. E allora, decise di dargliene la possibilità. Gli sganciò il guinzaglio, lo accarezzò sul capo e gli ordinò di scendere le scale.

Salty obbedì. Anche spinto dalla calca, si fece largo tra fumo e fiamme verso l’uscita e perse di vista Rivera, intanto già rassegnato alla fine. Finché sentì umido sulla gamba: era il naso di Salty, che aveva risalito le scale della Torre per tornare dal suo umano e condurlo fuori. Lo fece, con l’aiuto di un collega del non vedente. Scesero le scale pericolanti. Appena in tempo: la torre nord crollò alle loro spalle non appena raggiunsero i soccorsi.

Leggi anche:

Da sopprimere o da salvare? Il gattino sul crinale adottato dal veterinario

Monica Nocciolini

“E’ un pitbull, ma lo amo con tutto il mio cuore”. La storia di Carl, cucciolo salvato da un cantiere edile 

dogitpanel

Il cane Donnie dal rifugio ad una nuova vita, ora è un genio del 3D

Monica Nocciolini

Lascia il cane a morire chiuso in auto mentre lui si rinfresca in piscina

Monica Nocciolini

Cane pastore prestato a un altro gregge percorre 400 chilometri per tornare a casa

Monica Nocciolini

Fa ubriacare il suo cane con vodka per salvargli la vita. Il piccolo Charlie ora sta bene!

dogitpanel