Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

“Il cane è turbolento, non lo vogliamo”. E lui diventa l’angelo custode delle balene

“Il cane è turbolento, ha un carattere difficile e perciò noi non lo vogliamo”. Così è stato abbandonato Eba, un meticcio bianco arancio che da questa brutta esperienza ha tratto il riscatto. E’ infatti diventato l’angelo custode delle balene al largo della California. Le individua e consente ai ricercatori e ai biologi marini di mettere in campo azioni di tutela mirate a vantaggio dei grandi mammiferi degli abissi.

Lo avevano mollato senza tanti complimenti per le strade della città di Sacramento. Pur spaesato e sgomento, il cane si è subito mostrato intraprendente e ha imboccato la via del rifugio più vicino. Quando gli operatori lo hanno visto fuori dai cancelli era fradicio di pioggia, tremante per il freddo e la paura. Affamato. Così magro si stentava a capirne bene l’età. Solo i veterinari hanno potuto poi accertare che il quattro zampe era ancora un cucciolo.

Al rifugio è stato accolto e rimesso in sesto, dopodiché Eba è stato scelto per il programma dell’Università di Whashington Conservation Canine, dove i cani vengono addestrati a fiutare e individuare la fauna selvatica. Eba ormai è uno specialista. Ogni giorno si mette in barca alla ricerca di cetacei e aiuta gli scienziati a prevenirne l’estinzione.

A comprenderne e assecondarne il talento è stata Giles, che lo ha adottato quando era ancora piccolino. L’amore per il mare si è rivelato subito importante per l’allora cucciolo Eba. E quindi, ecco il lavoro per sviluppare il suo dono. Oggi percepisce l’odore degli escrementi delle balene in acqua. I ricercatori possono così recuperarli, analizzarli e capire se le balene sono in salute o meno così da poterle semmai aiutare. Tutto grazie a Eba.

Foto: Instagram - @eba_the_whale_dogFoto: Instagram - @eba_the_whale_dogFoto: Instagram - @eba_the_whale_dog
 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
2 / 5 (1 voti)

Leggi anche:

I cani bagnino non si fermano, allenamenti casalinghi verso la nuova stagione

Monica Nocciolini

Quando capisce di essere stato abbandonato, il cane non smette più di piangere

Monica Nocciolini

Il cane si ferisce con la catena a cui è legato, una passante dà l’allarme

Monica Nocciolini

Si lancia nel Po per salvare il cane e la corrente la trascina via

Monica Nocciolini

Bimbo costruisce ruote col Lego per il cane senza zampe

Monica Nocciolini

Abbandonato legato a una ringhiera, il vigile lo coccola fino all’arrivo dei soccorsi

Monica Nocciolini