Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

È morto il cane Argo, custode delle rovine di Pompei. La città piange la sua scomparsa

Pompei piange Argo e si stringe nell’addio alla mascotte degli scavi che per una vita intera ha custodito le rovine antiche e accolto studenti e turisti da tutto il mondo.

Argo era un cane libero, un “randagio di tutti”, che aveva trovato nel sito archeologico di Pompei, la sua casa.

Lì, coccolato da tutti e sfamato quotidianamente, era diventato una vera e propria mascotte per il personale del sito.

Quale nome più adatto a lui: il cane era stato chiamato Argo come il gigante della mitologia greca, che secondo la storia, possedeva più occhi e non riposava mai, perché sempre pronto a sorvegliare.

Argo era un cagnone possente e ha passato tutta la sua vita a vigilare sulle rovine, come se fosse il suo lavoro, la sua missione. Questo ragazzone conosceva addirittura a memoria gli orari di apertura e chiusura del sito, diventando un compagno affettuoso durante le visite guidate ed un “collega” irreprensibile.

 

Photo credits: Positano notizie


Iscriviti alla Newsletter di Dog.it per restare sempre aggiornato sul mondo del cane: storie, appelli, richieste di adozione, nuovi prodotti pet e offerte riservate ai nostri lettori!

Leggi anche:

Tiziano Ferro abbraccia per l’ultima volta il suo cane Jake: l’addio sui social

dogitpanel

Cani di razza, cuccioli e grandi, liberati dall’allevamento abusivo degli orrori

Monica Nocciolini

Nubby, il cagnolino nato senza zampe anteriori

aggiornamenti

Abbandonato alla stazione dei pullman, lo adottano i dipendenti

Monica Nocciolini

Musicista vende la sua chitarra: “Devo pagare l’operazione al mio cane investito”

Monica Nocciolini

Spunta un cane randagio per strada, i ciclisti lo salvano caricandolo in sella

Monica Nocciolini