Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

BRUCIATO VIVO. La malvagità umana che ha rischiato di uccidere Riona.


Siamo nel Tennessee, Stati Uniti e questo povero cagnone, per la precisazione una femmina di razza Pit Bull, ha rischiato di morire in maniera tragica per colpa dell’ennesimo atto di crudeltà nei confronti degli animali.

Riona è il suo nome, ora sta bene, ma la ripresa è lenta e dolorosa. Le ferite che ha riportato Riona non sono solo fisiche, ma anche emotive e quelle non guariranno mai più.

Negli States purtroppo accade di tutto, stiamo parlando di un territorio notoriamente segnato da eccessi e violenze impressionanti non solo nei confronti degli animali, soprattutto dei cani di razza di Pit Bull, ma in generale anche violenze a danno di esseri umani.

Ad oggi è passato quasi un anno dal terribile incidente, e questo cagnolina ha finalmente trovato una nuova famiglia che la ama e la cura con tutta la dolcezza che può dimostrargli, ma negli occhi di Riona il dolore resta: il suo sguardo fa capire immediatamente che si tratta di un’anima che ha sofferto.

Il gesto terrificante compiuto dal suo vecchio “umano” è stato purtroppo premeditato ed è stato subito riscontrabile nella forte puzza di gas che coloro che si sono trovati ad assistere alla scena, hanno sentito.

Ricordiamo che secondo la legislazione italiana, atti del genere sono puniti con la reclusione e un’ammenda fino 20.000 euro.

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Ogni giorno questo cane attende l’arrivo dell’autobus per avere una carezza e un po’ di cibo 

Michele Urbano

Hippo, un cane sfortunato che impara ad amare pochi giorni prima di morire 

Michele Urbano

Cane inizia a piangere quando una donna gli si avvicina per dargli da mangiare 

Michele Urbano

Il suo umano è in ospedale, il cane Billy lo aspetta da due mesi sulla porta (e si porta anche la copertina)

Monica Nocciolini

Pitbull viene adottato ma si rifiuta di lasciare il rifugio. “Non abbandonerò mai la mia amichetta pelosa”

Michele Urbano

Toby (ri)trova casa! Gioia in canile dove era rimasto per 5 anni dopo la morte del primo proprietario

Monica Nocciolini