Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Adottano il cane, poi lo tengono a catena in veranda per non averlo in casa

Aveva condannato il suo povero cane, un grosso meticcio di pochi anni, all’isolamento e al confino. Lo teneva legato a catena sul terrazzo per impedirgli di entrare in casa. Il cane, di giovane età, era costretto a vivere rinchiuso in una piccola veranda. In questo modo la proprietaria era certa che il cane non sarebbe potuto entrare neanche per sbaglio all’interno della abitazione.

In suo aiuto, grazie alle segnalazioni di persone di buon cuore dal vicinato, è arrivata l’associazione nazionale per la tutela degli animali e dell’ambiente Earth che, “considerata la gravità della situazione ha disposto l’intervento delle sue guardie zoofile“, raccontava nel 2016 una nota.

“Vista la condizione in cui era costretto a vivere l’animale, le guardie zoofile Earth guidate dal dirigente Simone Cimmino hanno disposto il sequestro giudiziario dell’animale. Hanno proceduto per maltrattamento depositando notizia di reato al tribunale di Tivoli”.

Leggi anche:

Abbandonato malato, divorato dalla scabbia e con le zampe gonfie. Decide di adottarlo

Monica Nocciolini

Ritrova in rifugio il cane perduto anni prima

Monica Nocciolini

Il cane torna a correre dopo 10 anni, aveva smesso per stare col suo umano infermo

Monica Nocciolini

Dimentica di aver legato il cane all’auto, parte, lo strazia

Monica Nocciolini

In memoria del cane Boris la condanna per chi lo ha maltrattato

Monica Nocciolini

Si sveglia per primo dall’anestesia e pensa che l’altro cane sia morto. E il pastore tedesco si dispera

Monica Nocciolini