Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Alimentazione Cura Prevenzione Razze di cani Salute

Insufficienza renale nei cani: cause, sintomi e soluzioni

​​​​​​​Diventare vecchi significa, purtroppo, perdere progressivamente la piena funzionalità fisica ed intellettiva.

E ciò accade tanto negli uomini quanto negli animali.

Uno dei problemi più seri cui vanno incontro cani e gatti mediamente dopo gli otto anni è l’inarrestabile degenerazione dei reni.

Organi vitali, deputati all’eliminazione dei prodotti di scarto.

Vediamo insieme quali condizioni determina l’insufficienza renale nei cani, e come (e se) è possibile contrastarla….

La degenerazione dei reni nel cane

Quando i reni smettono di filtrare le sostanze di scarto si crea un’alterazione nella composizione dei liquidi organici, in particolar modo del sangue.

Nello specifico, diminuiscono sodio e potassio e aumentano sostanze azotate e di scarto (urea e creatinina derivanti dalla demolizione delle proteine), normalmente eliminate con le urine.

La perdita di concentrare e filtraggio delle urine si traduce in un aumento della quantità di urina, del numero di minzioni e della sete.

Proprio l’aumento spesso impressionante della sete rappresenta un campanello d’allarme.

Con tale disfunzione i reni eliminano solo l’acqua trattenendo nell’organismo le sostanze tossiche.

L’insufficienza renale nei cani può assumere due forme:

  • acuta: i reni smettono repentinamente di funzionare, causando un blocco renale
  • cronica: più difficile da diagnosticare perché si manifesta in maniera progressiva, porta il cane all’uremia, la condizione di presenza nel sangue di urea e altri prodotti di scarto; le conseguenze sono gravissime, con anoressia, nausea, prurito, e blocco totale delle vie urinarie nella fase terminale.

Cause dell’insufficienza renale nei cani

Le cause di questa condizione patologica sono molteplici.

Come si diceva essa può essere conseguenza dell’età, poiché i reni soffrono della normale usura.

In altri casi deriva da:

  • alimentazione sbagliata che intossica e appesantisce i reni e una mancanza di acqua (disidratazione)
  • esposizione a veleni e tossine (farmaci, piante velenose, prodotti chimici, punture d’insetti e morsi di serpenti possono portare all’insufficienza renale acuta)
  • grave infezione, in particolare dai batteri Leptospira
  • shock anafilattico
  • lesione
  • insufficienza cardiaca
  • coaguli di sangue
  • malattia di Addison
  • pancreatite
  • insufficienza epatica
  • pressione alta o bassa
  • malattia di Lyme
  • rottura del tratto urinario.

Infine può trattarsi di una predisposizione genetica, come per queste razze:

  • Bull Terrier
  • English Cocker Spaniels
  • Pastori tedeschi
  • Samoiedi.

Sintomi e terapia dell’insufficienza renale nei cani

Accanto ad anoressia con conseguente dimagrimento, aumento nella frequenza urinaria ed eccessiva sete, altri campanelli d’allarme sono la forte stanchezza, l’apatia, e l’alito cattivo con odore di urina.

A questo punto sarà necessario effettuare esame del sangue e delle urine, radiografia ed ecografia.

Rispetto alla terapia, la prima è di tipo alimentare.

Niente sodio, pochi fosfati e poche proteine.

La carne deve essere fresca e di buona qualità, meglio se cruda o poco cotta, per essere più digeribile.

Va limitato il pesce, visto l’alto contenuto di fosforo.

Farro o riso in quantità ridotte, oppure zucchine e carote.

In alternativa, alimenti per cani adulti specifici per insufficienza renale cronica.

Nei casi in cui si giunga all’uremia, tuttavia, gli unici trattamenti efficaci sono l’emodialisi o il trapianto renale.

Leggi anche:

Volpino di Pomerania

dogitpanel

Pastore di Ciarplanina

dogitpanel

Problemi al cuore nel cane: se ne conosci i sintomi gli salvi la vita

Giuseppina Russo

SOS zecche! Come togliere una zecca al cane?

dogitpanel

Alabai

Giuseppina Russo

Rottweiler

dogitpanel
error: © copyright dog.it