Come aiutare un cane anziano?



Un cane anziano ha bisogno della tua compagnia costante, ecco come aiutarlo a non fargli mancare nulla

Capire come aiutare un cane anziano è molto importante, soprattutto perché così facendo riuscirai a migliorare la sua qualità di vita, e a rendere piacevoli gli ultimi anni che passerete insieme. Purtroppo, un cane quando diventa anziano va incontro ad una serie di problemi fisici e mentali molto forti, che potrebbero anche lasciarti di stucco, dunque rattristirti e farti perdere di vista il punto principale della questione: è la natura, ma tu hai la possibilità di aiutarlo e di supportarlo continuamente.

Come aiutare un cane anziano?

Considera sempre una regola fondamentale: un cane anziano ha bisogno della tua compagnia costante, soprattutto quando è sveglio. Devi fargli sentire la tua presenza, giocando con lui e standogli accanto ad esempio quando mangia dalla ciotola. I cani sono animali molto sensibili, che tendono a vivere meglio e più a lungo, quando sanno di avere tutto l’amore del proprio padrone. Inoltre, devi prepararti psicologicamente al fatto che il cane anziano andrà incontro a dei cambiamenti, ma tu non dovrai innervosirti né farglieli pesare.

Aiutare un cane anziano con l’alimentazione

I cani anziani sono abbastanza particolari: alle volte soffrono di inappetenza, altre invece divorerebbero chili di cibo. Tu invece devi sempre stare attento alle porzioni, dato che capire come aiutare il cane anziano parte innanzitutto dalla quantità di cibo: devi dargliene di meno, perché facendo meno attività fisica, il cane brucia pochi grassi e dunque tende a mettere su peso. Infine, per quanto concerne la dieta per il cane anziano, fatti sempre consigliare dal tuo veterinario di fiducia.

Come comportarsi con un cane anziano?

Ricorda che un cane vive di memoria a breve termine, dunque di consuetudini ed abitudini: esse cambieranno sicuramente, magari perché non riuscirà più a muoversi, o perché dormirà per gran parte della giornata. Poco importa: tu devi aiutarlo a capire che lui può ancora contare su una routine. Ad esempio, fagli sempre da mangiare allo stesso orario, gioca con lui e aiutalo a pulirsi. E non dimenticarti di farlo bere spesso.

Commenta

Your email address will not be published.