Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità

Andiamo alla scoperta dell’udito nel cane e delle sue particolarità

l'udito nel cane

Come l’olfatto, anche l’udito nei cani è un super-senso, capace di percepire 35-40 mila vibrazioni al secondo, molto di più di quanto sia capace l’uomo.

Questo è dovuto alla composizione dell’orecchio, sia interna che esterna, che differisce anche di razza in razza: più le orecchie sono grandi ed alte più i suoni vengono percepiti.

I cani le muovono in continuazione e come fossero delle vere e proprie antenne, capaci di captare anche gli ultrasuoni, frequenze udibili a Fido ma non al suo padrone, e di selezionare centinai di suoni isolando quello che li incuriosisce, li spaventa o li coinvolge.

Anche i cuccioli presentano uno straordinario udito e movimenti continui delle orecchie, che accompagnano ad una condotta caratteristica: la leggera inclinazione della testa, dovuta all’inesperienza, che ancora non permette loro di associare uno specifico rumore alla sua causa o significato…

Non a caso esistono in commercio dei fischietti per cani ad ultrasuoni, molto utili durante le passeggiate e i corsi di addestramento, che permettono di richiamarli senza timore di disturbare, dal momento che emettono onde sonore che superano i 20 mila Hertz, e quindi inafferrabili per l’uomo.

L’udito nel cane: quando Fido perde colpi!

Trattandosi di un senso molto sviluppato e ampiamente adoperato dall’amico a 4 zampe, è chiaro che una diminuzione della capacità uditiva, o addirittura una sua perdita, determinano uno stato di disagio nell’animale.

È nel cane anziano che si assiste fisiologicamente ad un’evenienza del genere, ma ci sono anche cause patologiche, indipendenti dall’età che possono determinare sordità o ipoacusia, come tappi di cerume, otiti trascurate, traumi al timpano.

Così come pare esserci una predisposizione genetica dovuta alla razza di appartenenza: i dalmata sembrano essere più propensi di altri.

Come rendersi conto se si è verificata una perdita di udito nel proprio cane?

Attraverso delle semplici prove di udito: ad esempio mettendosi alle spalle dell’animale e battendo forte le mani per appurare se cerchi la provenienza del rumore.

Se si sospettano delle defiance è opportuno rivolgersi al veterinario, proprio in virtù dell’importanza che l’udito riveste per Fido.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (2 voti)

Leggi anche:

Come aiutare un cane anziano?

dogitpanel

Cane anziano: i cambiamenti dopo i 10 anni

dogitpanel

Il cane può bere latte? Ecco cosa sapere

redazione

Cani anziani: ecco 5 cose che dovresti sapere

dogitpanel