Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Militare in Kuwait si innamora di un cane di strada e lo adotta. Arriva in Italia tra mille peripezie

Ha incontrato quel cane per le strade polverose del Kuwait dove era in missione per l’aeronautica militare nella base militare di Ali Al Salem, in una zona desertica. Il soldato si è innamorato di quella cagnolina. L’aveva trovata smarrita e confusa sotto un’auto, nascosta. Così lui, Claudio Marcucci, l’ha adottata. Prima il nome, Bella, poi il veterinario, i vaccini, la sterilizzazione e le procedure per perfezionare i documenti. Ma a quel punto il militare viene richiamato in Italia.

Parte subito, non può fare altrimenti, e lascia Bella alle cure del colonnello Salvatore Catania. Con Enpa cercheranno di risolvere al più presto la situazione e riportare Bella in Italia. E’ stato un calvario risolto solo grazie a tenacia e gioco di squadra. A raccontarlo è proprio l’Ente nazionale di protezione animali in una nota.

“Far arrivare Bella in Italia si rivela subito più complesso del previsto. Come far viaggiare il cane? Da solo? Via cargo? A seguito di qualche altro passeggero? Dopo un attento esame della situazione da parte di Enpa, una lunga ricerca per individuare le soluzioni logistiche più adatte e il prezioso aiuto del dottor Luigi Presutti del Ministero della Sanità, emerge un’unica soluzione: il cane deve viaggiare in aereo a seguito di un passeggero”, racconte Enpa.

L’arrivo in Italia

Intanto, a Kuwait City, il veterinario italiano Angelo Boatta si occupa di tutte le pratiche sanitarie della cagnetta. Finalmente è tutto pronto: l’accompagnatore è stato trovato, il biglietto aereo acquistato e anche le pratiche sono completate. Il 15 Novembre 2021 Bella si imbarca in aereo per arrivare a Bologna. Al rientro, l’incontro tra il cane e il suo soldato del cuore è stato un trionfo di gioia e coda impazzita. Bella è a casa.

“Interveniamo spesso – afferma Carla Rocchi, presidente nazionale Enpa – nei casi di ricongiungimenti complicati. Viaggiare con un’animale da un continente all’altro è spesso più sfidante di quanto le persone si aspettino e ogni situazione è sempre diversa perché ogni paese ha le sue leggi sull’argomento. Con l’avvento della pandemia poi la situazione non è migliorata, anzi. La sensibilità, la caparbietà, la determinazione nel non abbandonare questa cagnetta dei protagonisti di questa storia è commovente”.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.37 / 5 (46 voti)

Leggi anche:

Cani neonati lasciati a morire in pasto alle mosche. Una respirava, però poi non ce l’ha fatta

Monica Nocciolini

La proprietaria muore, il sindaco adotta il cane orfanello e gli compra anche la casa

Monica Nocciolini

Fugge via terrorizzato dalla grandine e si perde nei boschi. Dopo 6 mesi il cane torna

Monica Nocciolini

Lola ferita nel bosco: 200 pallini di piombo, soccorsa appena in tempo

Monica Nocciolini

Cagnolina randagia gli salva la vita due volte, alla fine lui la adotta

Monica Nocciolini

Cucciolo con la bocca deforme rischia di morire, poi la vita gli sorride

Monica Nocciolini
error: © copyright dog.it