Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

In questa discarica vivono 800 cani che sopravvivono grazie all’aiuto dei volontari


Siamo in una regione della Turchia e qui, in una discarica sulle fredde montagne, vivono circa 800 cani randagi.

Grazie all’aiuto della RWB (Rescuers Without Borders) che  si  concentrata sulle cure e sul reinserimento dei cani, in primis anziani, questi sopravvivono in condizioni di precarietà.

Le discariche sono luoghi che attirano molti animali, sia randagi che selvatici. Questo a causa della presenza di scarti alimentari di cui molti di loro si cibano per sopravvivere.

Qui, in questo luogo desolato, la RWB opera facendo adottare cani anziani e cuccioli, poiché questi, hanno minore probabilità di sopravvivere rispetto cani giovani e adulti.

Ogni cane riceve cibo e coccole e sono tutti molto socievoli con gli esseri umani.

Purtroppo in tante zone del mondo non è abituale la pratica della sterilizzazione, pertanto, i randagi hanno modo di riprodursi dando origine ad un problema su larga scala.

Per questo, si ricorda sempre l’importanza dell’adottare, anziché dell’acquisto di un cane.

Noi di Dog, sosteniamo l’etica delle adozioni, poiché queste salvano ogni anno centinaia o migliaia di cani in tutto il globo, da condizioni di precarietà o dalle eutanasie.

Le migliori tariffe per i nostri lettori. Risparmio Assicurato

Per tutti i lettori di Dog.it le migliori tariffe per viaggi vacanza o viaggi di affari

 

Leggi anche:

Il cane veglia per giorni il clochard senza vita. Si scopre che era il pronipote dello zar di Russia

Monica Nocciolini

Numb, il cane che con il suo umano ha scalato il Monte Bianco: dal canile alla vetta più alta d’Europa

Stefania Di Carlo

Cane scompare da casa. Dopo due settimane viene avvistato mentre invade un campo da calcio in diretta tv

dogitpanel

Un cane vive chiuso in una cassa e l’altro tra i furgoni con la catena al collo

Monica Nocciolini

Pet sepolti col loro umano, via libera in Liguria

Monica Nocciolini

Cerca un cane da adottare, ritrova il suo rubato l’anno prima

Monica Nocciolini