Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Curiosità Storie

Cani famosi: da quelli che hanno fatto la storia a quelli delle star

Alcuni sono noti per aver compiuto atti eroici o per essere stati accanto a personaggi storici di una certa levatura, altri lo sono diventati per essere fidati compagni di star del cinema, della musica e in generale dello showbiz.

Conosciamo chi sono questi cani famosi…

Cani divenuti famosi come attori

I primi a figurare sono indubbiamente i cani attori:

  1. Blair, il primo cane attore della storia, che nel 1905 debuttò con il cortometraggio Rescued by Rover
  2. Lassie, il collie protagonista del film del 1943 “Torna a casa Lassie”, dove recitava una giovane Elizabeth Taylor; il film era tratto dall’omonimo racconto dello scrittore Eric Knight, il quale si ispirò a Toots, il pastore scozzese della moglie.
  3. Rin Tin Tin, pastore tedesco che debuttò nel 1922 in un film di Hollywood. I suoi discendenti mossero tutti “le zampe” in ruoli televisivi o cinematografici, infatti il protagonista del telefilm omonimo altro non era altro se non il quarto esponente della “dinastia”
  4. Rex: ancora un pastore tedesco, stavolta protagonista di una serie televisiva austro-tedesca nelle quali “veste i panni” di un commissario (anche se a dire il vero dal 1994, anno della puntata inaugurale, diversi sono stati i Pastori che hanno interpretare il ruolo).

Cani famosi, tra storia e leggenda

Quelli che seguono sono cani famosi per aver compiuto atti eroici, o per essere stati al fianco di umani che in qualche modo hanno segnato la storia:

  • LAIKA: fu la prima cagnolina ad andare nello spazio a bordo dello Sputnik 2; fu lanciata in orbita il 3 novembre 1957, ma morì quasi subito
  • Belka e Strelka, anche loro lanciati nello spazio; ci rimasero un giornata, orbitando per ben 18 volte intorno alla terra, e poi rientrarono sani e salvi
  • TITINA: fu la cagnolina del grande comandante italiano Umberto Nobile, insieme al quale sorvolò il Polo Nord in dirigibile
  • PERITAS: era il cane del grande condottiero macedone, che gli era talmente affezionato che, alla sua morte nel 326 a.C., decise di dare il suo nome a una città
  • Caffaro, il bulldog celebre per aver preso parte, nel 1866, alla battaglia di Ponte Caffaro, a cui deve il suo nome, nella quale colpì con morsi potenti sia il capitano boemo che il tenente austriaco
  • Rags, della 1° divisione fanteria statunitense, durante la prima guerra mondiale divenne famoso per essere riuscito a consegnare un importantissimo messaggio, nonostante i bombardamenti con i gas lo avessero reso parzialmente cieco
  • Stubby, dell’esercito statunitense: ha prestato servizio per ben 18 mesi e ha preso parte a 17 battaglie durante la prima guerra mondiale; viene ricordato soprattutto per aver salvato il suo reggimento da una serie di attacchi a sorpresa con gas asfissiante
  • Argo: era il cane di Ulisse, l’eroe cantato da Omeronell’Odissea. Di lui sappiamo poco, tranne che fosse assai fedele, tanto da attendere il ritorno del suo padrone ad Itaca per dieci anni, quando, ormai anziano e malato, morì per la felicità rivedendolo
  • PICKLES: meticcio divenuto famoso nel 1966 quando ritrovò la Coppa Rimet, destinata ai vincitori dei Mondiali di calcio, rubata qualche giorno prima
  • HACHIKO: simbolo di fedeltà, in particolare in Giappone, perché dopo la morte del suo padrone avvenuta nel 1925 lo aspettò ogni giorno all’uscita del metrò (per diversi anni) fino alla fine dei suoi giorni (la sua storia nel 2009 è diventata anche un film con l’attore Richard Gere)
  • Fido: è una sorte di HACHIKO italiano. Pointer inglese vissuto a Luco del Mugello tra il 1941 ed il 1958, anche lui accompagnava ogni giorno il suo padrone alla fermata dell’autobus e lo aspettava al ritorno, fino alla sua morte, causata dal bombardamento alleato di Borgo San Lorenzo; Fido continuò ad aspettarlo, fino alla fine dei suoi giorni
  • Shep, border collie vissuto negli anni ’40 in Montana, Stati Uniti, aspettò per 5 anni, nella stazione di Fort Benton, di veder tornare il treno su cui era stata caricata la salma del suo inseparabile padrone
  • Bobby, terrier di Edimburgo (1850) che fece la guardia alla tomba del padrone per ben 14 anni
  • NIPPER: è lui il cane che compare sul logo della Gramophone company (oggi Emi), del cui fondatore era il quattrozampe
  • San Guinefort: come per Argo, non sappiamo dove finisca la storia e inizi la leggenda; si tratta di un levriero vissuto nella Francia del XIII secolo che, secondo i racconti popolari, era il cane di un cavaliere che un giorno, rientrando al castello, lo trovò nella stanza del figlio appena nato, con il muso sporco di sangue. Il bambino non c’era e l’uomo pensò che il cane lo avesse sbranato, così lo uccise. Subito dopo, però, trovò il figlio sano e salvo, sotto una coperta, e accanto a lui una vipera morta, ammazzata proprio da Guinefort. Il levriero quindi non aveva ucciso il bambino ma lo aveva difeso. Il cavaliere tributò al cane l’onore di una sepoltura sfarzosa e negli anni la sua tomba si riempì di ex voto. Molte persone, infatti, si convinsero della santità del cane, che compiva miracoli soprattutto per proteggere i bambini (da qui il nome di San Guinefort).

Cani dei personaggi famosi dello showbiz

Ci sono poi cani famosi perché lo sono i loro umani.

Cantanti, show girl, attori, sportivi, con la diffusione dei social, fanno costantemente bella mostra della loro (dorata) quotidianità.

E dei loro amici pelosi.

Tra questi:

  • Elisabetta Canalis: possiede due pinscher, Piero e Mia. Il suo amore per gli animali l’ha vista più volte in prima linea nella lotta contro l’abbandono. Nel 2012 ha aderito alla campagna animalista Peta, di cui è poi diventata testimonial.
  • Jovanotti: assieme alla moglie amano in egual modo cani, gatti e tutti gli altri animali. Questo grande amore trova sfogo nelle generose donazioni che regolarmente fanno all’associazione “Amici di Zampa”.
  • Francesco Facchinetti: è stato protagonista di una rissa quando ha cercato di difendere un cane maltrattato dal proprio padrone.
  • Paris Hilton: è apparsa innumerevoli volte in compagnia dei suoi amati chihuahua. Ai quali non manca proprio nulla, compresa spa, yoga, massaggi e allenamenti giornalieri.
  • Fedez e Chiara Ferragni: il bulldog francese Matilda ha addirittura un proprio profilo Instagram!
  • William e Kate: nel 2011 principe e consorte (non ancora genitori) adottarono un cocker spaniel inglese nero, che da allora rientra sempre nei ritratti della famiglia reale…
Notorietà: chi ha detto che fa per forza rima con cane?

Fido è una creatura amatissima.

Ma di certo non la sola.

Lo dimostrano alcuni divi che scelgono di farsi affiancare da altri animali.

Come Leonardo di Caprio che, dopo il successo del suo film Inception, decise di regalarsi un animale domestico. Ma al posto di un cane o un gatto, optò per una tartaruga Sulcata di appena 20 chili!

Oppure la cantante Miley Cyrus che, dopo la perdita del suo amato cagnolino Floyd, ha deciso di colmare il vuoto con un maialino, ribattezzato Bubba Sua, attualmente protagonista indiscusso del suo profilo Instagram.

E che dire di Mike Tyson? La tigre del Bengala che compare nel film “Una notte da leoni” era sua!!!

Leggi anche:

Cucciolo verso l’eutanasia. Poi, quella codina…

Monica Nocciolini

Da Terni a Foligno in treno, poi il cane Nocchia chiede aiuto alla Polfer

Monica Nocciolini

La storia di Alfio, il cane anziano morto il giorno prima dell’adozione

dogitpanel

L’appello di Mila e Leila: “Siamo due sorelline desiderose di coccole, adottateci!”

dogitpanel

Il cane non sta bene, il parroco dice messa tenendolo sulle ginocchia

Monica Nocciolini

Il bimbo ha una crisi glicemica nel sonno, ma il cane Jade la fiuta e lo salva

Monica Nocciolini