Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Alimentazione Comportamento Cura Salute

Il cane non beve, cosa devo fare?

In special modo col caldo che stiamo affrontando, dissetarsi è essenziale.

Anche per Fido.

Ecco perché abbiamo il dovere di mettergli sempre a disposizione acqua fresca e pulita (in particolare quando lo lasciamo da solo per qualche ora).

D’altronde bere fa parte dei bisogni primari del cane.

Ecco perché se da qualche tempo abbiamo notato che Fido non beve abbastanza o peggio ancora che non beve affatto, bisogna allarmarsi e correre ai ripari.

La disidratazione, infatti, potrebbe mettere a repentaglio la sua vita…

Ecco cosa fare se il cane non beve…

Come capire se il cane non beve a sufficienza, e come intervenire

L’acqua è assolutamente essenziale per ogni organismo vivente, cane compreso.

Bere consente di:

  • consentire il buon funzionamento delle cellule e rigenerarle
  • eliminare tossine e materiali di scarto
  • recuperare dopo uno sforzo fisico
  • prevenire l’accumulo di sali a livello dei reni
  • mantenere la corretta densità del sangue per evitare complicazioni a livello cardiovascolare
  • mantenere in forma le ossa, prevenendo l’artrite
  • regolarizzare l’intestino, alleviando problemi di stitichezza
  • favorire un abbassamento della pressione in caso di ipertensione
  • migliorare l’elasticità e il tono dei tessuti e dei muscoli aumentandone il volume
  • diminuire la viscosità del sangue rendendolo più fluido
  • mantenere stabile la temperatura corporea attraverso la sudorazione
  • etc.

Il volume d’acqua che deve bere un cane non è sempre uguale, dipendendo da:

  • taglia
  • età
  • razza
  • ambiente naturale
  • alimentazione
  • attività giornaliera.

Per fare un esempio, un cane di piccola taglia o di taglia media, giocherellone, con un ritmo di passeggiate regolari normalmente consumerà circa 350 ml d’acqua nell’arco della sua giornata.

Un cane di stazza grande ne potrà bere il doppio.

Il cane non beve: possibili motivi

Ma come fare a capire se il cane beve a sufficienza?

In effetti alcuni indizi si possono cogliere:

  • Fido appare stanco
  • l’urina è molto concentrata (è probabile che ci sia un’infezione urinaria in corso)
  • il pelo appare spento e poco elastico
  • le gengive sono pallide o biancastre.

Già questi indizi permettono di intuire che la disidratazione è una condizione parecchio pericolosa, e che ci sono valide ragioni per preoccuparsi se il cane non beve abbastanza.

Ma quali possono essere le cause di questa condotta?

  1. Patologia: l’adipsia (assenza di sete) può rappresentare un sintomo di alcune malattie, come pancreatite, rabbia, cimurro, leptospirosi, come diabete e problemi ai reni, infezioni della vescica o del tratto urinario, etc.
  2. Mal di denti: una carie, un’infiammazione delle gengive, qualcosa incastrato tra i denti, possono provocare dolore a contatto coi liquidi, per cui Fido li evita per evitare questa sgradita sensazione
  3. Stress: un cane sottoposto a forte stress può smettere di alimentarsi, e anche di bere…
  4. Ambienti non familiari: i cani hanno un olfatto molto sviluppato e riconoscono perfettamente se l’acqua proviene da una fonte familiare o meno. Quindi, se l’odore dell’acqua non viene riconosciuto come familiare, il cane potrebbe rifiutarsi di bere
  5. Invecchiamento: un cane anziano potrebbe bere meno acqua, per una serie di cause differenti (procurarsi l’acqua potrebbe essere troppo faticoso; la sensazione di sete diminuisce insieme all’appetito; il ridotto esercizio fisico induce meno sete; etc.)
  6. Esperienze negative: i cani vivono di associazioni, per cui se qualcosa di brutto/sgradito/doloroso è accaduto mentre beveva, potrebbe scattare un’associazione negativa con l’azione in questione (per ovviare si potrebbe usare una nuova ciotola o posizionarla in un altro posto).

Come persuadere il cane a bere acqua

Al di là delle motivazioni, vista la gravità della situazione, è necessario intervenire in fretta.

Purtroppo il latte non può essere adoperato come sostituto dell’acqua, dal momento che molto animali, incluso il cane, quando non vengono più allattati, quindi quando non sono più cuccioli, perdono l’enzima necessario alla sua assimilazione e non possono metabolizzare più il lattosio.

Dunque, se il cane non beve come prima, ci sono un paio di accorgimenti che si possono provare:

  • cambiare la posizione della ciotola
  • cambiare la ciotola: quelle di metallo possono produrre un rumore che può spaventare il cane (si possono sostituire con quelle di vetro)
  • pulire sempre la ciotola
  • mischiare l’acqua al cibo umido: in questo modo Fido beve mentre mangia.

La cosa più sensata da fare comunque, poiché ne va della sua vita, è contattare il veterinario, nel caso in cui il cane non beve acqua per più di un paio di giorni di seguito…

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3 / 5 (2 voti)
error: © copyright dog.it