Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Educazione

Errori più frequenti nell’educazione del cane, ecco cosa non fare

Errori più frequenti nell'educazione del cane

Educare un cane non è sicuramente un’impresa semplice, soprattutto per i neofiti. E’ però senza dubbio importante fare degli approfondimenti sui metodi di educazione prima di adottare o acquistare un cucciolo. Bisogna assolutamente comprendere gli errori più frequenti nell’educazione del cane: quelli che commettiamo inconsapevolmente ma che compromettono il rapporto con il cane ed il suo equilibrio.

Errori più frequenti nell’educazione del cane, cosa evitare

Innanzitutto tra gli errori più frequenti nell’educazione del cane c’è sicuramente quello delle punizioni o del rinforzo negativo. Punire il cane quando fa qualcosa di sbagliato è del tutto inutile e può addirittura creare danni nel caso in cui l’animale abbia già dei problemi comportamentali instaurati. La via migliore è quella del rinforzo negativo, oppure del ‘NO’ appena il cane compie un’azione sbagliata. Attendere o punire dopo ore non crea alcun effetto, perché per il nostro animale domestico è tutto dimenticato.

Inoltre è sempre sconsigliato istigare o voler portare il nostro animale domestico ad un comportamento che vada contro la sua natura. Al di là del fatto che come sappiamo la vita del cane si è molto modificata con il trascorrere del tempo, non è possibile impedire ad un cane selezionato per la guardia di avere questa attitudine, così come non si può impedire ad un cane da caccia di un certo tipo di inseguire delle tracce.

Non facciamo mai sessioni di addestramento che siano eccessivamente lunghe, altrimenti il cane si deconcentrerà. Evitiamo anche di farle troppo corte. Tra gli errori più frequenti nell’educazione del cane c’è sicuramente l’incoerenza. Non possiamo vietare una volta al cane di salire sul letto, e se poi una sera ne abbiamo voglia invitarlo a salire. Il cane non comprenderà la differenza e non capirà se può o non può salire sul letto.

Ripetiamo gli ordini ogni volta che ce n’è motivo e non eliminiamo mai le carezze, nemmeno se stiamo affrontando un percorso di educazione. L’interazione con il cane, di questo tipo, non deve mai essere eliminata in nessun modo. Se stiamo insegnando al cane a compiere determinate azioni, non interrompiamo mai i suoi esercizi – senza ovviamente farli troppo spesso -, altrimenti il nostro amico a quattro zampe dimenticherà le buone abitudini.

Se il cane presenta dei problemi comportamentali è assolutamente necessario che ci si rivolga all’educatore cinofilo, senza indugiare.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.80 / 5 (5 voti)

Leggi anche:

Il cane mangia l’erba: le nuove spiegazioni scientifiche

redazione

Convivere con più cani: cosa bisogna sapere

redazione

Come abituare il cane al trasportino

redazione

Come educare il cane a non scappare

redazione

Punire il cane durante l’addestramento: è utile?

redazione

Cane non vuole il guinzaglio: perché e cosa fare

redazione