Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers

Storie

Un fantasma (a 4 zampe) in cerca di aiuto, si aggira fra le lapidi di un cimitero

Sembra l’inizio di un racconto gotico-fantasy, ma il fantasma di cui vogliamo parlarvi ha una coda e le zampe. Si tratta di un povero cagnolino che ogni giorno si aggira fra le tombe di un cimitero in Missouri (USA). Il cagnolino in questione è stato avvistato più volte dai custodi, i quali iniziarono ad essere abituati alla sua presenza, anche la notte. Un giorno però si resero conto che il povero cane iniziava ad avere un problema al pelo: questo iniziò a mancare in vari punti, fino che un giorno, il cane, lo perse completamente.

Questo poteva significare solo una cosa: una malattia che andava curata immediatamente.

Donna Lochmann è l’agente responsabile dei salvataggi del SRSL (Stray Rescue of Saint Louis – Missouri), un centro che si occupa di randagi. Donna, parlando del cimitero, ha spiegato che i cani: “Entrano da sotto la recinzione e decidono che gli piace perché è un posto tranquillo. È un cimitero enorme, perciò hanno tantissimo spazio per stare lontani dalle persone.”

Un giorno però i custodi e Donna si organizzano per catturare il cane e portarlo al centro veterinario. Fortunatamente il cane non oppone resistenza e viene trasportato al centro e curato immediatamente con delle lozioni per la cute. In poco tempo, la situazione di “Kamper”, questo il nome che gli viene dato dai veterinari che lo hanno preso in carico, nome che proviene dalla lapide sulla quale lo hanno trovato la prima volta, ebbene la sua situazione inizia a migliorare visibilmente.

Kamper viene così curato e portato in un rifugio, dove passa qualche tempo, fino a quando non viene finalmente adottato! Oggi questo cagnolino, completamente guarito e tornato alla sua condizione normale anche nell’aspetto, vive in casa di un dottore, il quale i primi tempi, gli donò un pigiama per proteggere la sua cute fragilizzata (foto qui sotto).

Kamper con il pigiama donatogli dal dottore

Possiamo dire quindi che Kamper non è più un fantasma, ma finalmente ha le attenzioni che merita!

Leggi anche:

Una paralisi all’improvviso, ora alla bassett Greta serve una zampa

Monica Nocciolini

Il cane dà la vita per difendere il suo umano, muore prendendosi una coltellata al suo posto

Monica Nocciolini

Il cane Kong col mal di sole non poteva essere toccato

Monica Nocciolini

Il terremoto e poi… quattro anni dopo nonna Dora ritrova il suo gatto Mimmo

Monica Nocciolini

“Era completamente ricoperto di vernice”. Il povero Asher, vittima di uno scherzo 

dogitpanel

Cibo e coccole ai cani randagi durante la pandemia, ci pensano due giovani

Monica Nocciolini