Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Travestimenti buffi per i cani anziani, così un rifugio spinge le adozioni

Adottare un cane dal rifugio è bello, ma se è adulto o addirittura anziano è meglio. E a Palm Coast, in Florida, è anche simpatico. Sì perché per spingere le adozioni dei cani più in età i volontari del canile della Flagler Humane Society si sono fatti venire un’idea: travestire con gli accessori più buffi i cani che altrimenti rischiano di non essere mai notati nei box, poi condividerne le foto divertenti sui social con l’appello cerca-famiglia.

Ogni scatto ha a corredo una lavagnetta con su scritto il nome del cane e il numero di giorni che il poverino ha trascorso in canile. E poi vai di occhiali vintage, sciarpe, occhiali e cappellini. Tutto per far innamorare l’adottante perfetto al di là del pc o del telefonino attraverso Facebook e Instagram.

L’effetto WOW è assicurato per la cagnolina anziana riportata più volte in canile dopo un’adozione per la scomparsa dei proprietari e che adesso si offre in tutta la sua tenerezza col cappellino a fiori. Così anche per Meatball il giocherellone, malato ma curabile e soprattutto molto docile in tenuta grigio scuro dalla cravatta alla coppola in nuance. Buffi, eleganti, simpatici o sportivi riusciranno a farsi notare? Pare di sì. Della singolare iniziativa ha parlato tutta la stampa americana ed europea. Adesso tocca alle famiglie.

Foto: Facebook - Flagler Humane SocietyFoto: Facebook - Flagler Humane SocietyFoto: Facebook - Flagler Humane Society
 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4 / 5 (1 voti)

Leggi anche:

Salva il cane dalla strada, lui lo aiuta a guarire dal cancro

Monica Nocciolini

Legato per la zampa a un furgone e trascinato, il cane ha perso la vita

Monica Nocciolini

Casa di riposo blindata per coronavirus: il cane Nico fa pet therapy dalla finestra

Monica Nocciolini

“Il mio nome dev’essere NO, il mio mondo è in 1 metro di catena e se dico bau mi picchiano”: storia di Marley

Monica Nocciolini

Thomas il clochard che digiunava per dare il suo poco cibo ai suoi cani. Oggi sono lì a piangerlo ai piedi della sua bara

dogitpanel

Inseguendo un gabbiano, cane precipita dal terrazzo e muore

Monica Nocciolini