Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Il cane domestico più antico scoperto nei sepolcri d’Arabia

Il cane domestico più antico è nei sepolcri d’Arabia e risale al 4.300 avanti Cristo. Nel nord-ovest dell’Arabia Saudita un gruppo di archeologi ha scoperto le prime prove dell’addomesticamento dei cani da parte degli antichi abitanti della regione. La scoperta è avvenuta nel contesto di uno dei progetti di indagine e scavo su larga scala nella regione.

I ricercatori hanno trovato le ossa di un cane in una delle più antiche tombe monumentali identificate in Arabia, quasi contemporanea alle stesse tipologie di tombe precedentemente identificate più a nord. Le prove mostrano che il primo utilizzo della tomba risale al 4.300 a.C. circa. In seguito ha accolto sepolture per almeno 600 anni nel corso dell’era neolitico-calcolitica.

Questa è la più antica testimonianza di un cane addomesticato in Arabia, con un margine di circa 1.000 anni rispetto a quanto precedentemente scoperto. I risultati della ricerca sono adesso pubblicati sul Journal of Field Archaeology. Il gruppo di ricercatori ha concentrato i propri sforzi su due siti di sepoltura fuori terra. Il lavoro sul campo è iniziato alla fine del 2018. Nel sito sono stati ritrovati 26 frammenti di ossa di un singolo cane, deposte a fianco alle ossa di 11 umani: 6 adulti, un adolescente e 4 bambini.

Leggi anche:

In vacanza sull’isola da sogno salva tutti i cani randagi

Monica Nocciolini

Per settimane attende in una casa vuota che i suoi umani tornino a prenderlo. La storia di Freon 

dogitpanel

Il cane Rex da temuto morsicatore randagio a tenerone di una nuova casa

Monica Nocciolini

Non voleva un cane in casa: adesso non può fare a meno di lui 

dogitpanel

Veterinario cura gratis tutti gli animali randagi che incontra per strada. Non c’è giorno che non ne salvi uno. 

dogitpanel

Il cane senza muso che nessuno riusciva ad aiutare

Monica Nocciolini