Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Il cane Birillo ucciso a bastonate. Era sgattaiolato fuori dal cancello di casa e ha incontrato il suo killer

Preso a bastonate e lasciato agonizzante in un campo. E’ quanto accaduto al cane Birillo, e adesso si cercano testimoni che aiutino gli investigatori a risalire agli autori di un gesto tanto barbaro avvenuto ad Aprilia, in provincia di Latina. Al fianco dei familiari di Birillo c’è la Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc) che offre il proprio sostegno e sporge denuncia contro ignoti. Proprio Lndc rende nota la drammatica storia del cagnolone la cui unica colpa è stata quella di sgattaiolare fuori da casa, forse seguendo un odore o chissà che suggestione.

“Può capitare che il nostro cane scappi dal giardino, approfittando di un momento di distrazione o di un cancello lasciato aperto per errore. Quello che non dovrebbe capitare è che il cane venga massacrato di botte fino a farlo morire solo perché vaga da solo per strada. Questo purtroppo è ciò che è successo a Birillo, un dolcissimo labrador di 10 anni“.

I familiari lo hanno cercato fino a notte fonda. Erano disperati ma ignari di quanto fosse capitato al povero buon caro cane. Birillo è stato trovato in un campo a 1 chilometro da casa, riverso a terra, immobile. Vedendolo tanto sofferente e incapace di alzarsi, la sua famiglia l’ha subito portato in clinica veterinaria. Il referto infatti è stato impietoso: Birillo aveva la schiena spezzata e le zampe rotte a causa delle bastonate ricevute. La sua situazione era davvero grave e purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare.

La denuncia

Il team legale di Lndc Animal Protection ha contattato la famiglia di Birillo per offrire la propria assistenza ed è al lavoro per sporgere denuncia contro ignoti. Verrà richiesto di acquisire le immagini di eventuali telecamere di sorveglianza presenti in zona. Tutto per risalire al killer del povero Birillo.

A nome di tutta la associazione la presidente nazionale Lndc Piera Rosati esprime solidarietà alla famiglia. L’appello è che chiunque abbia informazioni utili per ricostruire l’accaduto e individuare il colpevole si faccia avanti. In zona altri animali sono stati vittime di maltrattamenti e avvelenamenti.

Leggi anche:

“Il cane è turbolento, non lo vogliamo”. E lui diventa l’angelo custode delle balene

Monica Nocciolini

Così un anziano si reinventa dogsitter: “Prendermi cura di loro, mi ha cambiato la vita”

dogitpanel

Amore oltre la vita, il cane Copito con la sua umana nell’ultimo viaggio

Monica Nocciolini

Sbalzo di diabete per il bimbo nella notte, lo salva ‘a fiuto’ il cane Blanca

Monica Nocciolini

Cane in servizio conforta medici e infermieri esausti dalla battaglia contro COVID-19

dogitpanel

I cani non muoiono mai, ma si addormentano nel nostro cuore e lì resteranno con noi per sempre

dogitpanel
error: © copyright dog.it