Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Ha i soldi a palate, li spende tutti per trasformare un mattatoio in rifugio per cani

C’era una volta un imprenditore siderurgico di nome Wang Yan. Era milionario. Sì, lo era perché ha speso tutti i suoi averi per trasformare un mattatoio di Yulin dove si ammazzano i cani in un rifugio dove invece poterne curare a mille per volta. Tutto è iniziato nel 2012. Il suo cane scomparve nel nulla. Si approssimava il festival della carne di cane di Yulin, e il sospetto – drammatico e terribile – era che anche il suo amico a quattro zampe fosse stato rapito per essere ucciso e mangiato. Si recò a cercarlo in un mattatoio. Non trovò il suo cane, ma migliaia di altri come lui straziati.

Il suo cuore non ne guarì più. Wang doveva fare qualcosa per tutti loro. O almeno: per il numero più alto possibile. Così ha usato tutto il suo denaro per acquistare uno di quei mattatoi dell’orrore trasformandolo in un rifugio. Ma l’amore difficilmente ha confini di spazio. Così qualche tempo dopo costruì un altro rifugio, stavolta usando una delle sue vecchie fabbriche di acciaio. Al Changchun Animal Rescue Base adesso oltre 1.000 cani per volta trovano cure amorevoli e un’adozione quasi certa.

Wang non ha più il becco di un quattrino, e non accetta donazioni in denaro. Il suo pozzo non è senza fondo, e per questo accetta regali in cibo e provviste. E finché potrà continuerà nella sua missione: aiutare i cani della Cina, il più possibile.

Pubblicato da ‎دستان مهر طبیعت‎ su Sabato 16 gennaio 2016

Leggi anche:

Ha la gamba ingessata, il cane zoppica con lui per simpatia

Monica Nocciolini

Madre incatenata ad un cancello ed abbandonata, con le ultime forze allatta i suoi 6 cuccioli

dogitpanel

Anziana signora colpita da un malore resta immobilizzata a terra per ore. I suoi cani le salvano la vita 

dogitpanel

Da un Natale all’altro la lieta storia del cane Christmas

Monica Nocciolini

Tre chili, cagnolina abbandonata per strada in una cassetta chiusa

Monica Nocciolini

“Se non fosse stato per lui, oggi quel bambino non sarebbe tra noi”. Medaglia per il cane Pugh 

dogitpanel
error: © copyright dog.it