Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Cani denutriti e alla catena, li liberano i carabinieri con un blitz

Sono tre cani di una razza maestosa, sono cani pastori maremmano-abruzzesi. E invece quei tre poverini erano ridotti pelliccia e ossa, tenuti legati a una catena cortissima e senza riparo dal solleone estivo. Così li hanno trovati i carabinieri del nucleo Cites del gruppo forestale di Pescara, che li hanno liberati in un autentico blitz.

I cani sono finiti sotto sequestro, subito convalidato dal giudice per le indagini preliminari. Per il proprietario è scattata la denuncia per maltrattamento e abbandono di animali. A seguito di un sopralluogo nella residenza dell’indagato, eseguito insieme ai veterinari dell’ufficio di sanità animale della Asl pescarese, i militari hanno scoperto i cani. Erano privi di microchip identificativo, in uno stato di forte deperimento organico, legati a una catena corta e privi di adeguati ripari.

Gli uomini dell’Arma Forestale hanno quindi trasferito gli animali, con l’ausilio di mezzi autorizzati e personale qualificato della Asl competente, al canile sanitario per gli accertamenti amministrativi e le opportune cure sanitarie. L’indagato, già sanzionato in passato per mancata iscrizione all’anagrafe canina regionale e per detenzione dei cani alla catena, rischia la reclusione fra 3 e 18 mesi o la multa fino a 30.000 euro.

Leggi anche:

I coniugi si separano ed il cane finisce per strada. La triste storia di Zeno

Monica Nocciolini

Un cane vive chiuso in una cassa e l’altro tra i furgoni con la catena al collo

Monica Nocciolini

Cucciolo si dimena dal dolore per una infezione alla zampa. Per fortuna un veterinario lo salva 

dogitpanel

Barbaramente ucciso il cane sempre in cerca di carezze

Monica Nocciolini

C’era una volta un labrador nero che diventò tutto bianco…

Monica Nocciolini

I cani non muoiono mai, ma si addormentano nel nostro cuore e lì resteranno con noi per sempre

dogitpanel