Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Malato terminale chiede alla sua infermiera di prendersi cura del suo cane

storie di cani

La storia che vi raccontiamo oggi riguarda un dolcissimo cagnolino di nome Jax e la sua infermiera di nome Kimberly. La loro è un’amicizia nata per caso, ma ora sono diventati inseparabili.

Tutto è iniziato quando la Kimberly ha incontrato il primo umano di Jax, un uomo purtroppo molto anziano, al quale è stata diagnosticata una malattia incurabile.

Durante i suoi primi giorni di ricovero, l’uomo ha chiacchierato tanto con l’infermiera e le ha raccontato tanto di sè. L’uomo, purtroppo, sapeva che non gli restava molto tempo da vivere e prima o poi avrebbe dovuto lasciare il suo cagnolino.

L’uomo voleva solo che qualcuno se ne prendesse cura, e chi poteva farlo se non la sua infermiera del cuore?

L’uomo ha deciso di farle incontrare il suo cane prima di dirgli addio per sempre. La donna, dal suo canto, gli ha promesso che si sarebbe presa cura del suo cane per sempre. Non poteva lasciarlo solo e non poteva permettere che finisse in canile.

Così, dopo qualche mese, la donna ha firmato i moduli per l’adozione e ha così onorato la promessa fatta all’uomo. Lui voleva solo che il suo cane finisse in una famiglia per bene e sapeva che l’infermiera sarebbe stata perfetta per lui.

Grazie a Kimberly, oggi Jax è felicissimo e anche se sta soffrendo molto per la mancanza del suo umano, ha qualcuno che lo fa sentire amato.

Leggi anche:

Io e Daisy, diario di una vita insieme. Osservazioni e Riflessioni (capitolo 16)

dogitpanel

In vacanza sull’isola da sogno salva tutti i cani randagi

Monica Nocciolini

L’auto è in panne, il cane scende e aiuta a spingere

Monica Nocciolini

Toby (ri)trova casa! Gioia in canile dove era rimasto per 5 anni dopo la morte del primo proprietario

Monica Nocciolini

Nella casa all’asta i custodi giudiziari trovano i cani abbandonati

Monica Nocciolini

Dopo due anni ritrova il cane scomparso, il loro incontro è un’esplosione di gioia

Monica Nocciolini