Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Salute

Polifagia: vediamo sintomi e cause della fame eccessiva nel cane

Come accade negli umani, anche nel regno animale si parla di polifagia quando la quantità di cibo ingerita è notevolmente alta e/o la sua ingestione avviene con particolare voracità.

Vediamo quali possono essere le cause di questo disturbo…

Polifagia nel cane: cause fisiologiche e cause patologiche

Quanto un cane mangia dipende da svariati fattori:

  • la quantità di energia spesa durante la giornata: si pensi ad esempio agli esemplari utilizzati per la caccia o impegnati in operazioni di ricerca o salvataggio, che sicuramente necessitano di un reintegro maggiore rispetto ad esemplari “sedentari”
  • particolari condizioni fisiche, come ad esempio gravidanza e allattamento
  • la stagione: in quella fredda tutti gli animali tendono a nutrirsi di più, poiché le temperature basse comportano una maggiore dispersione di calore che va reintegrato
  • lo stato di salute psico-fisico: l’assunzione di alcuni farmaci può aumentare l’appetito, mentre un forte stress in alcuni soggetti determina inappetenza.

Nei casi appena citati l’aumento dell’assunzione di cibo è fisiologico e transitorio, soggetto a ristabilirsi non appena cessata la condizione in questione.

In altre circostanze, invece, può essere ricondotto a malattia, come nel caso di:

  • sindrome di Cushing: essa determina un aumento dei glucocorticoidi, con conseguenti alterazioni ormonali nell’animale (a sua volta la sindrome è causata, in un buon numero di casi, da tumori localizzati nell’ipofisi)
  • diabete mellito: l’organismo non riesce a sintetizzare correttamente gli elementi nutritivi
  • insufficienze pancreatiche
  • tumori dell’ipotalamo: l’atto della nutrizione viene regolato anche dalle sensazioni di fame e sazietà inviate dal cervello.

Spesso quando la smodata assunzione di cibo è provocata da simili patologie, l’animale perde peso nonostante mangi molto.

Si possono associare anche vomito e/o alterazione delle feci e delle urine.

È chiaro che se si tratta di una polifagia fisiologica (ad es. dovuta a gravidanza) l’aumentato fabbisogno va soddisfatto, senza esagerare!

Se si notano anche altri sintomi o variazioni comportamentali, è bene indagare.

Polifagia da stress nel cane

Per la diagnosi sono previsti:

  • esami del sangue
  • esami di feci e urine
  • ecografie e/o radiografie.

Tuttavia, è possibile che, dopo accurati esami, non emerga alcuna motivazione patologica.

In questi frangenti la causa del disturbo alimentare potrebbe essere psicologica. Vale a dire una compulsione.

Potrebbe trattarsi di:

  • disagio o gelosia, per esempio per l’arrivo in casa di nuovi membri della famiglia, animali e non
  • noia, mancanza di stimoli, solitudine
  • condizione sociale: non è infrequente che si registri nei canili o nei grandi gruppi, dove spesso si creano situazione competitive.

Come si tratta in questi casi la polifagia?

Risalendo alla causa psicologica e aiutando Fido a superarla…

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)