Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Addestramento Professioni

Dog trekking, altro che una semplice passeggiata!

Poiché questo sport nasce come metodo di allenamento dei cani da sleddog (nei paesi dove la neve è presente solamente in inverno), i comandi per guidare l’animale sono gli stessi (e una parte delle attrezzature, come la pettorina utilizzata dall’animale).

Il cane “traina” il conduttore lungo sentieri di montagna o percorsi sterrati.

Conosciamo più da vicino il dog trekking, divenuto in Italia uno sport a sé sta stante nel 1992…

Caratteristiche distintive del dog trekking

Il cane e il conduttore sono legati tra loro attraverso una corda, costituita da una prima parte elastica, che attutisce lo strappo della partenza, lunga circa 1 metro e mezzo.

La corda è legata da una parte ad un’imbragatura da sleddog indossata dal cane, dall’altra ad una cintura imbottita che cinge la vita del conduttore.

O in alternativa un’imbragatura da scalata che sostiene anche le cosce.

Anche la pettorina utilizzata dal cane non è una comune pettorina, ma quella utilizzata per lo sleddog, che distribuisce la forza del movimento del cane e al contempo scarica il peso del conduttore senza creare problemi alla colonna vertebrale dell’animale.

Non si tratta dunque di una semplice passeggiata.

Il cane svolge un vero lavoro di traino seguendo le indicazioni del conduttore (e restandogli sempre innanzi).

E il conduttore da parte sua deve adattarsi al ritmo del cane e a percorsi sconnessi e difficoltosi.

Dunque, uno sport parecchio impegnativo!

Come si articolano le gare di dog trekking

Le manifestazioni vengono svolte su diversi tipi di terreno che definiscono anche la difficoltà nella percorrenza:

  • turistici, storici e tematici privi di difficoltà tecniche (T)
  • sentiero escursionistico privo di difficoltà tecniche (E)
  • sentiero alpinistico sviluppato in zone impervie, richiede conoscenza della montagna, tecniche di base ed equipaggiamento adeguato (EE).

Le gare di dog trekking possono svolgersi:

  • su distanze illimitate, spesso in più giornate di cammino
  • con gare collettive o singole
  • con distanze differenti:
    • Dog Trekking – Eco Trail: fino a 15 km
    • Dog Trekking – Trail: oltre i 15 km
    • Race Dog Trail: percorso di più giorni
    • Iron Dog Trekking: la stessa competizione svolta in trail, acqua e bike
  • divise nelle seguenti categorie:
    • Junior per ragazzi/e minorenni
    • Elite maschi/femmine dai 18 ai 34 anni
    • Senior maschi/meffine dai 35 ai 50 anni
    • Veterani/veterane oltre i 50 anni.

I concorrenti dispongono di mappe con il percorso di gara.

Nel caso in cui si dovesse far sorpassare un concorrente più veloce occorrerà ripartire lasciandogli un margine di 30 metri.

Sono previsti anche percorsi non competitivi ed uno per disabili perché davvero tutti possano praticare il dog trekking…

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)
error: © copyright dog.it