Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

Maddie, la storia di un cane adottato prima della soppressione

Storia di un cane adottato

Purtroppo, in molti posti del mondo l’eutanasia degli animali che finiscono in canile, al termine di un periodo che in genere dura all’incirca 10 giorni, è del tutto legale. In questo caso, la storia di un cane adottato dal canile è ben diversa: significa letteralmente salvarlo da una morte sicura ed in alcuni casi dolorosa. In questo caso vi parleremo di Maddie.

La storia di un cane adottato: Maddie salvata dall’eutanasia

La bella Maddie era una cagnolona di taglia grande situata in un rifugio per animali sovraffollato. Come accade spessissimo in queste circostanze, Maddie era destinata all’eutanasia perché non era possibile consentire che il rifugio si affollasse ulteriormente.

Ma è stato in questa circostanza che un fotografo di nome Theron Humphrey si è accorto della sua presenza del rifugio e ha deciso di adottarla immediatamente, portandola via in macchina. La storia di un cane adottato è spesso comune a quella di Maddie: all’inizio lei infatti non sembrava felice di aver trovato una casa.

La causa di questo, però, era da ricercare nel fatto che la cagnolona temeva che tutti gli esseri umani potessero farle del male, per via delle esperienze pregresse. Quando Theron la chiamava, non aveva mai voglia di andare e faceva fatica a farsi accarezzare. Con tanta pazienza e grande affetto, il fotografo era riuscito a smussare o eliminare i tratti ‘peggiori’ del suo carattere, soprattutto quelli che talvolta si tramutavano in aggressività.

Theron adorava Maddie e man mano la cosa iniziava ad essere reciproca. Cogliendo l’occasione per fotografare nuovi luoghi e allo stesso tempo per poter celebrare questo piccolo successo della sua vita, Theron decise di girare il mondo e di farlo, naturalmente, in compagnia della bella Maddie.

I due partirono per gli Stati Uniti: un lungo viaggio in macchina, con tante foto da scattare, che consentì al fotografo e alla sua cagnolona di vedere deserto, ghiacci, boschi ma anche città moderne. Le foto scattate da Theron ci aiutano a comprendere prima di tutto che il legame tra uomo e animale è veramente speciale, ma anche che nessun cane è realmente irrecuperabile. Il ‘punto’, nella vita di un cane, si può mettere solo alla fine: prima, deve avere sempre possibilità di essere adottato, di riconquistare la fiducia, di vivere un’esistenza serena..

Questa è la storia di un cane adottato e potrebbe essere anche la vostra: pensateci, perché adottare è sempre la scelta migliore.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3.88 / 5 (8 voti)