Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Storie

La storia del cane dell’aldilà che salvò un uomo dai fulmini

Storia del cane

La storia che vi stiamo per raccontare sembra davvero sorprendente, probabilmente quasi al limite del paranormale. Ma è vera e ad essere coinvolto è stato Frank Talbert, agente immobiliare di Denver, in Colorado. Proprio nel momento in cui aveva pensato di cambiare vita e rilassarsi, la vita ha voluto sorprenderlo. La storia del cane venuto dall’aldilà…

La storia del cane venuto da lontano

L’agente immobiliare Talbert aveva preso la decisione di acquistare una casa sulle Montagne Rocciose, come molte persone fanno per potersi distaccare dalla quotidianità frenetica delle grandi città degli Stati Uniti. Nonostante il lavoro fosse in grado di portargli via molto tempo, Frank aveva deciso di rimanere nella sua casetta per 10 giorni, in maniera tale da ultimare dei lavori rimasti in sospeso.

Dopo aver passato un’intera giornata a dedicarsi i lavori, l’agente immobiliare di Denver aveva deciso di mettersi a letto: il fuoco era acceso e non vedeva l’ora di godere del tepore del suo nuovo letto. Ma Frank Talbert non ha mai fatto in tempo ad appisolarsi: un uggiolio disperato di un cane l’ha fatto immediatamente svegliare.

Dato che nel frattempo il diluvio era iniziato, Frank aveva subito pensato che si trattasse di un cane in cerca di un riparo sicuro: allora, facendo solo passare il tempo di vestirsi e prendere in mano una torcia, l’uomo è uscito fuori di casa notando subito un setter inglese che abbaiava verso di lui e faceva piccoli movimenti, come per chiedergli di seguirlo o di avvicinarsi.

Un fulmine, però, subito dopo aveva colpito la casa, proprio quella di Frank: improvvisamente tutto si era trasformato in un incendio e, se Talbert fosse rimasto lì dentro, sarebbe indubbiamente morto. Dopo qualche giorno e dopo aver metabolizzato l’avvenimento, a Frank era venuto in mente di chiedere al suo vicino se avesse mai visto quel cane.

“Dal racconto sembra Sandy, il mio setter, ma l’ho seppellito qui dietro due mesi fa”, aveva risposto il vicino, specificando che il cane visto da Frank non poteva essere un figlio perché la cagnetta era stata sterilizzata dopo essere arrivata dal Texas.

Cosa sarebbe successo se quel cane non avesse svegliato Frank Talbert? Sicuramente lui sarebbe morto. A tutti gli amanti degli animali piace pensare che i nostri amici a quattro zampe possano tornare dal Ponte dell’Arcobaleno per starci accanto, per salvarci e per assisterci in circostanze analoghe.

 

Fonte: https://aiconfinidellanima.com

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
4.17 / 5 (6 voti)

Leggi anche:

Clumber spaniel

dogitpanel

Dalmata

dogitpanel

Manchester terrier

dogitpanel

Welsh terrier

dogitpanel

Mosley, il cane dal muso storto: la sua commovente adozione

redazione

La storia di Ken, il bambino amico dei pelosi

redazione