Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Salute

Cosa fare con un cane raffreddato?

cane raffreddato

Se Fido starnutisce, tossisce, lacrima e presenta moccio al naso, è un cane raffreddato.

In linea di massima, il raffreddore nei cani ha le stesse manifestazioni e le medesime cause di quello che coglie gli umani.
Vale a dire che così come noi bipedi possiamo essere attaccati dai rinovirus, responsabili di più del cinquanta per cento di tutti i raffreddori, oppure dal corona virus, dal virus sinciziale e da quelli dell’influenza e della para-influenza, anche nei quattro zampe il raffreddore può essere provocato da una molteplicità di virus, che si esprimono però con una sintomatologia piuttosto simile tra loro.

Attenzione ai sintomi che presenta il cane raffreddato

Questo induce a credere che non ci si debba preoccupare se il cane starnutisce; tuttavia, se ciò è vero in linea di massima, è bene tenere presente che i sintomi sopra citati potrebbero essere indizio anche di malattie più serie, come la tosse canina o il cimurro.

E si tratta di due evenienze tutt’altro che trascurabili.

La seconda, (altrimenti conosciuta come tracheobronchite infettiva o tosse dei canili) è una sindrome respiratoria molto contagiosa che si trasmette per contatto ravvicinato con un cane infetto, e può essere causata da virus e/o batteri.
Si presenta con tosse spesso rantolosa, persistente e duratura, muco e catarro, e talvolta febbre.

La tosse canina invece non è detto sia per forza sintomo di una tracheite canina, dal momento che potrebbe trattarsi di uno scompenso cardiaco.
Un modo banale ma abbastanza efficace è distinguere se si tratti di tosse produttiva (o grassa) con espulsione di muco, liquido infiammatorio o sangue, oppure di una tosse secca: in quest’ultimo caso si tratta generalmente di irritazione alla trachea o allergia, nel primo invece potrebbe evincersi un problema al cuore.

E se i sintomi non fossero ascrivibili al raffreddore nel cane?

Dunque, un cane con la tosse non necessariamente è un cane raffreddato, ma potrebbe piuttosto essere stato colpito da:
• Polmonite
• Cimurro
• Bronchite cronica
• Collasso tracheale
• Problemi cardiovascolari
• Neoplasie
• Allergie
• Parassiti.

In conclusione, se nella maggior parte dei causi non c’è da temere con un cane raffreddato, se ai sintomi citati si associano mancanza di appetito, febbre, vomito, diarrea, cambiamenti comportamentali il consiglio è rivolgersi al veterinario.

Questi eseguirà una visita generale, ausculterà il cuore e i polmoni e magari prescriverà una serie di esami (radiografie, esame delle feci, esame del sangue) per accertare che non ci siano patologie in atto più gravi rispetto al semplice raffreddore nel cane.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3 / 5 (1 voti)