Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Salute

C’è da preoccuparsi se il cane beve molto?

cane beve molto

La risposta alla domanda è: preoccuparsi no, ma stare allerta sì!

Infatti, è normale se il cane beve molto, o comunque più del solito, quando:

  • il clima è particolarmente afoso
  • subito dopo un’intensa attività fisica
  • quando non ha avuto accesso alla scodella per diverso tempo (cosa quanto mai pericolosa e da evitare il più possibile)

ma in tutte le altre circostanze com’è opportuno comportarsi?

La cosa migliore è recarsi dal veterinario di fiducia, ed eccone spiegati i motivi….

Quando preoccuparsi se il cane beve molto

Poiché la sudorazione di Fido avviene solo attraverso la lingua, e in misura minore dei cuscinetti delle zampe, ansimare eccessivamente lo induce a perdere parecchi liquidi attraverso l’evaporazione: è per questo che il cane incrementa la sua scorta d’acqua bevendo.

È chiaro che esiste una stretta connessione tra poliuria e polidipsia: è lapalissiano che un cane sia indotto ad urinare molto più del consueto bevendo più del normale (e anche fare tanta pipì non è “innocuo” per la salute, inducendo a sua volta degli scompensi).

Si ritiene in linea di massima che l’animale debba assumere ogni giorno tra i 20 e i 70 millilitri di acqua per chilo di peso, anche se non è semplice stabilire quanto deve bere un cane, dipendendo da:

  • tipo di alimentazione (la dieta secca induce maggiore sete rispetto ai cibi umidi, che contengono già di per sé una quota di liquidi)
  • stazza
  • quota di movimento
  • caratteristiche di specie (i Labrador, ad esempio, sono cani che adorano l’acqua).

Le cause della sete eccessiva, come visto, possono essere fisiologiche; tuttavia sussistono anche origini patologiche che determinano un abbassamento del livello dei liquidi, e dunque una sete continua nell’animale, come:
blocco renale
• diabete mellito
• malattia di Cushing
• ipercalcemia (eccesso di calcio nel sangue)
• infezioni urinarie nelle femmine non sterilizzate
• etc.

Oppure un cane beve molto perché sottoposto a cura farmacologica, per esempio a base di corticosteroidi.

Altre volte è possibile trovarsi di fronte ad una polidipsia psicogena, vale a dire un disturbo del comportamento che tra le sue manifestazioni fisiche ha per l’appunto un eccesso di sete (si tratta, com’è possibile immaginare), di una diagnosi piuttosto complessa da effettuare.

Poiché alcune di quelle citate sono malattie assai serie, ad esito anche infausto, oppure ad andamento progressivo, onde evitare danni irreversibili, è bene, come accennato, essere solerti e prestare attenzione.

Cose da fare e cose da non fare se il cane beve molto

La cosa da NON fare ovviamente è impedirgli di bere: non sarà affatto utile a ridurre il consumo di liquidi dell’animale, ed anzi accelererà la disidratazione, lo squilibrio dei fluidi e l’eventuale compromissione degli organi interni.

Piuttosto, come detto, ciò che sarà utile è non ignorare i sintomi e recarsi quanto prima dal veterinario, che provvederà ad eseguire esami del sangue e delle urine, più altre analisi aggiuntive a seconda dei valori che si evinceranno e della patologia a causa della quale, si sospetta, il cane beve molto.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)