Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Razze di cani taglia medio piccola

Podenco Ibicenco

Podenco Ibicenco

Podenco IbicencoIl podenco ibicenco, chiamato molto spesso anche Podenco d’Ibiza, è una razza diffusissima in Spagna e quasi considerata la razza nazionale. È una razza di tipo primitivo, ossia rimasta praticamente immutata nonostante il passare del tempo, e che quindi non è mai stata selezionata per essere come è anche al giorno d’oggi. Nonostante l’attribuzione dell’origine spagnola, i maggiori esperti sono tutti concordi sul fatto che la vera origine sia in realtà egiziana, perché è da lì che il podenco ibicenco ha iniziato a svilupparsi. In Europa la considerazione di questa razza sta gradualmente aumentando, ed in Italia, nonostante sia poco conosciuta, le cose stanno migliorando in maniera inesorabile…

La storia e le origini del podenco ibicenco

Di sicuro quella del podenco ibicenco è una delle razze più antiche che si possano ricordare. Parliamo di un cane, come detto, classificato come primitivo, ossia formatosi spontaneamente tempo fa e che soprattutto non è mai cambiato nel tempo, non è mai stato selezionato perché cambiasse. Di sicuro però, sebbene non sia mai cambiato di molto, non è rimasto completamente immutato, in quanto diverso tempo fa (parliamo del VIII secolo) sono stati fatti degli incroci perché le sue capacità venatorie, già piuttosto spiccate, migliorassero e il podenco ibicenco potesse essere messo tra le altre cose al servizio dei cacciatori. Successivamente tutti i cambiamenti e tutte le selezioni (non per modificare la razza, ma semplicemente per mantenerla in vita e per moltiplicare gli esemplari) si ebbero principalmente sulle isole Baleari, dove al momento la diffusione della razza è davvero straordinaria.
Molto probabilmente questa razza discende dai Levrieri, esportati in tutta Europa addirittura dai Fenici. Perciò di sicuro c’è un qualcosa che accomuna questa razza ad una razza italiana: esteticamente e caratterialmente, ma anche dal punto di vista storico, il passato del podenco ibicenco si intreccia con quello del nostro cirneco dell’Etna, con il quale la somiglianza è davvero piuttosto evidente. A questa razza purtroppo appartiene un tragico primato, ossia quello di essere uno dei cani più presenti all’interno delle perreras spagnole, tristemente note per le condizioni in cui spesso versano i cani che inevitabilmente vengono soppressi al decimo giorno di permanenza. Purtroppo il podenco ibicenco è uno dei cani più abbandonati e che quindi per questo motivo finiscono frequentemente in perrera. Nel tempo due tipi diversi di podenco ibicenco si sono ‘biforcati’: il podenco ibicenco a pelo duro e quello classico, che è il più diffuso. Esiste anche il podenco portoghese, con origini e storia differente, ed anche esteticamente non sono identici ma spesso vengono scambiati dagli inesperti. Esiste una somiglianza anche con il podenco canario e sicuramente anche con il Pharaoh Hound, e tutto questo probabilmente è legato al fatto che tutti questi cani appartengono al gruppo primitivo (e questo è stato stabilito con certezza anche dalla Federazione Cinologica Internazionale) e quindi hanno, più o meno, la stessa base e lo stesso tipo di origine.

Il carattere e la vita con il podenco ibicenco

Il suo carattere è davvero molto particolare. Per tanto tempo è stato un cane legato all’uomo, sì, ma in modo piuttosto marginale: si parlava soltanto di uno scambio reciproco, una collaborazione e non una convivenza vera e propria con il solo scopo della ‘compagnia’. Per questo motivo anche al giorno d’oggi si dimostra piuttosto indipendente, diffidente e poco incline a stringere nuove amicizie e conoscenze. Si apre un po’ di più soltanto con il padrone, sa anche essere affettuoso ma non dimostra grande esuberanza. Sa essere un buon cane da compagnia, ma il sangue resterà quello di un cane da caccia indipendente, che non avverte tutto questo bisogno dell’appoggio e dell’aiuto dell’uomo. Resterà comunque quello che è stato per sempre, questo anche a causa del fatto che parliamo proprio di un cane primitivo: non è mai cambiato, e nessuno ha mai voluto che cambiasse.
E’ robusto, non si ammala quasi mai, ha una buona resistenza ed è molto rustico. Non è
mai aggressivo ma la convivenza con i bambini non è tra le più indicate, proprio perché parliamo di un cane molto sulle sue, che non ama invasioni di campo così spumeggianti come quelle dei bambini, che ha i suoi spazi e desidera sempre che restino suoi. Bisogna ripetere che questo non significa affatto che sia un cane aggressivo, ma se bisogna scegliere una razza di cane per la convivenza con i più piccoli, allora è meglio sceglierne un’altra. Il podenco ibicenco darà molte più soddisfazioni ad un altro tipo di persona, e sarà anche lui più sereno. Non è uno di quei cani che devono vivere per forza in una casa con il giardino, anzi, la loro vita è più che altro in appartamento e tra le mura domestiche, senza dimenticare l’attività fisica che dev’essergli necessariamente concessa. Bisogna dedicare a questo cane dei momenti in cui farlo vivere come faceva in passato.
Non abbaia di frequente, al contrario emette versi particolari che possono assomigliare molto anche a quelli del
Basenji. Il podenco ibicenco ha un olfatto straordinario, davvero molto sviluppato, e ne da’ esempio anche in appartamento riuscendo a scovare cose che noi pensavamo di aver nascosto bene. La vita con il podenco ibicenco sarà di sicuro movimentata, ma non rimpiangeremo di aver accolto una creatura così forte e nello stesso tempo con questo carattere tutto da scoprire.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)

Leggi anche:

Staffordshire Bull Terrier

dogitpanel

Cocker Spaniel

dogitpanel

Border collie

dogitpanel