Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Razze di cani taglia piccola

Pechinese

Pechinese

Il pechinese è un cane di piccola taglia estremamente amato per via del suo pelo molto lungo, del suo carattere e della sua taglia. Nonostante fosse in origine poco conosciuto, al giorno d’oggi sta prendendo piede in modo sempre maggiore a livello europeo ed internazionale. Molti lo confondono con il brabantino o addirittura lo considerano un carlino al pelo lungo, ma il pechinese, come tutte le altre razze, merita di essere riconosciuto ‘singolarmente’: ecco tutti gli approfondimenti da fare su questa razza che possiamo assolutamente definire straordinaria.

La storia e le origini del Pechinese

Le origini del pechinese sono antichissime e risalgono all’antica Cina. Questo cane infatti nasce a Pechino e abbiamo diverse documentazioni storiche risalenti a varie epoche in cui si parla di questa razza, che già una volta nata era parecchio conosciuta e apprezzata, in particolar modo dalla nobiltà. Il suo nome è dovuto proprio alle sue origini, in quanto significa proprio “cane di Pechino”, pechinese.
Tale razza è stata sottoposta ad un’analisi del DNA, come viene fatto per molte circostanze analoghe in cui non c’è la certezza dell’effettivo momento di nascita delle razze. Alla fine degli approfondimenti è emerso che quella del pechinese è tra le razze più antiche al mondo. Poco dopo la nascita di una razza ‘ufficiale’, questo cane divenne il cane dei palazzi Imperiali cinesi e attorno a lui vertono diverse storie e leggende, alcune delle quali molto appassionanti che costituiscono proprio la storia, la più appassionante, del pechinese.
Una leggenda, che poi si è dimostrata essere del tutto vera, riguarda l’antica Cina: infatti nella suddetta civiltà, il rapimento o l’uccisione di un pechinese – evento purtroppo frequente nel caso delle altre razze, anche a scopo alimentare – veniva punito con la pena di morte senza possibilità di sconti, dato che si trattava dell’omicidio di una sorta di inviato divino arrivato sulla terra.
Dobbiamo l’arrivo di questa razza a livello europeo (dato che non era assolutamente in programma che il pechinese varcasse i confini nazionali) ad un dramma: fu il suicidio della principessa cinese, nel momento in cui avveniva il saccheggio del Palazzo d’Estate di Pechino, a spingere i suoi sudditi a portare i cani che lei tanto amava in Europa. Nel 1860 quindi arrivarono i primi pechinesi in Europa, più specificatamente in Gran Bretagna. Il primo fu donato alla Regina Vittoria d’Inghilterra e per questo motivo non ha mai smesso di essere considerato un cane regale e viene dato per scontato da sempre che sia lui stesso raffinato e principesco anche nei modi. Chi ha un pechinese, forse può confermarlo…
Grandissima evoluzione del carattere e della resistenza del pechinese l’abbiamo avuta quando quest’ultimo ha vissuto rinchiuso nella Città Proibita, preservato dagli osservatori occidentali e senza alcuna possibilità di avere contatti con altri, né con i suoi conspecifici né con nessun altro. Senza diverse evoluzioni è arrivato fino al momento del suo riconoscimento, nel 1894 quando è stato redatto lo Standard ufficiale e nel 1904 quando è stato creato il Club del Pechinese.

Pechinese carattere e la vita con lui

Come dicevamo, l’atteggiamento da nobile è rimasto nel tempo. Questo cane ama, letteralmente, essere servito: può sembrare una semplice leggenda ma tutti coloro che hanno acquistato o adottato questa razza possono affermarlo con certezza. Adora che gli si porti la cuccia sotto il muso, così come il cibo e le sue ciotole: non deve fare nulla, devono farlo gli altri al posto suo.
Ciononostante, non è un cane così delicato come appare: ha un temperamento forte e robusto e, da buon discendente del volpino, non si fa assolutamente alcuno scrupolo ad attaccare animali più grossi di lui, non necessariamente cani, se si sente minacciato o ritene che ad esserlo sia la sua proprietà. E’ un perfetto cane di appartamento che non ha bisogno di molto esercizio fisico perché non ama svolgerlo; le giuste passeggiate devono essergli concesse, ma non è certo il tipo di cane assieme a cui fare sport.
E’ un cane riservato, che fa difficoltà ad accontentarsi di qualcosa: non è certo un cane a cui basta il bocconcino quando torniamo dopo aver passato moltissime ore fuori, ha bisogno di particolari cure e di attenzioni. Non è un cane granché addestrabile: si dimostra spesso indifferente a qualunque tipo di ordine, se non lo ritiene necessario, se non gli piace o se semplicemente non ne ha voglia.
L’aggettivo di snob è assolutamente meritato, per quanto si possa credere il contrario, ma non è un cane antipatico. E’ adatto alla convivenza con i bambini, non ha problemi a giocare, ama essere coccolato e di conseguenza è di compagnia anche per le grandi famiglie. E’ disposto a tirarsi indietro se si rende conto che ci stiamo occupando d’altro e che non abbiamo tempo da dedicargli, ma ricordiamoci che poi pretenderà di avere tutte le attenzioni con gli interessi.
Non è il cane a cui insegnare tutti i trucchetti del caso, se non con molta attenzione, perché non risponde facilmente ai comandi. Ciononostante è un buon cane da esposizione e non fa certo i capricci se lo si spazzola o se lo si porta dal toelettatore. Come detto, ama le attenzioni!

Pechinese misura, peso e altezza

Piccola Taglia
Peso: femmina 3-5 kg / maschio 5-6,4 kg
Altezza: femmina 15-18 cm / 20-23 cm

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)

Leggi anche:

Pastore Belga Malinois

dogitpanel

Labrador Retriever

dogitpanel

Staffordshire Bull Terrier

dogitpanel

L’addestramento per le mostre canine

redazione

Bovaro delle Fiandre

dogitpanel

Yorkshire terrier

dogitpanel