Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Razze di cani taglia grande

Mastino Spagnolo

Mastino Spagnolo

Il mastino spagnolo è un cane dalla taglia grande considerato tra i più grossi al mondo. Si tratta di una razza davvero antichissima, che sta diventando conosciuta anche in Italia, anche grazie al suo carattere pacifico e mansueto che stride con l’aspetto che può spesso incutere timore. La sua storia risale ai tempi dei Fenici ed è strettamente (come suggerisce il nome) legata alla Spagna. E’ una razza il cui aspetto suggerisce una grande pigrizia, ma che in realtà può trasformarsi in un cane davvero esplosivo e dalla voglia di fare se la situazione lo spinge a farlo. Ci sono tante cose che bisogna conoscere di questa straordinaria razza.

La storia e le origini del mastino spagnolo

Questa razza è legata fin dalla nascita al mondo della pastorizia: a dimostrare non soltanto questo ma anche le sue origini antiche un verso di Virgilio nelle Georgiche, che parlava del “vigoroso molosso iberico”. Pare che la sua storia passata sia mescolata con quella del Mastino del Tibet: messe radici in Spagna questa razza diventò iberica al 100%, anche grazie al significativo aiuto dato ai pastori sin da 4mila anni fa.
Per secoli è stato il protettore delle mandrie durante la transumanza, ma questo non significa assolutamente che fosse poco amato dalla nobiltà. Era addirittura ammesso alla corte reale ed era diventato un cane famosissimo e davvero molto amato. Quando le attività della pastorizia sono andate riducendosi per un fattore culturale, tutti si aspettavano una grande riduzione della diffusione ed infatti questa cosa è in parte avvenuta con un breve periodo in cui il mastino spagnolo ha rischiato l’estinzione. C’è stata però una grandissima e significativa ripresa in cui tale razza ha avuto grande diffusione non soltanto in terra d’origine ma anche, contro ogni pronostico, a livello europeo.
Dopo la Seconda Guerra Mondiale, anche in considerazione del significativo contributo che pare abbia dato, venne stilato il primo Standard di razza: molti osservano che, a differenza di quanto accaduto con altre razze, un vero Standard è stato stilato in ritardo dato che questa razza esisteva già da migliaia di anni. Nel 1949 il mastino spagnolo riuscì ad ottenere un riconoscimento ufficiale e diventò di conseguenza una razza con uno Standard redatto; anche se i motivi per i quali questo cane veniva principalmente allevato e curato sono venuti meno, come per esempio la transumanza, il mastino spagnolo non è molto impiegato come cane da compagnia e continua ad essere il fidato amico dei pastori. Ovviamente il numero di questi animali è diminuito ma la diffusione in aree in cui prima il mastino spagnolo non esisteva è aumentato, come per esempio l’Italia. Per quanto riguarda il suo passato di selezione, viene spesso confuso con il mastino tibetano, che però è molto più raro e ha una storia in parte uguale, ma dall’altro lato completamente diversa anche dal punto di vista geografico.

Mastino spagnolo carattere e vita con lui

La prima cosa che bisogna dire parlando del mastino spagnolo è che la vita con lui, a differenza di quanto accade con la stragrande maggioranza delle altre taglie giganti, sarà molto lunga: l’aspettativa di vita media del mastino spagnolo è di 10 o 12 anni, molto di più di taglie giganti come quella del San Bernardo. Questa caratteristica è quasi esclusiva di questa razza, visto che tutte le altre sono accomunate dall’aspettativa di vita che scema più sale la taglia.

Il suo aspetto pelandrone e tranquillo rispecchia quasi pienamente il suo carattere: è un cane che si muove con cautela, che a differenza della taglia si comporta sempre in modo discreto. E’ un cane estremamente protettivo che ama in tutto e per tutto la sua famiglia, per tale ragione può mostrare aggressività soltanto se ritiene possa servire per difendere la sua famiglia. Questo lo rende un ottimo guardiano, che generalmente, malgrado tutto quest’amore nei confronti del suo nucleo, vive la sua vita in modo indipendente, quasi distaccato. Viene considerato il classico gigante buono perché lo è, ed uno dei suoi punti di forza è assolutamente anche la calma: non ha mai momenti di grande esuberanza o eccitazione.

Il mastino spagnolo è una razza che generalmente soffre più il caldo che il freddo, riuscendo infatti ad affrontare (con l’attitudine robusta che lo contraddistingue) anche la stagione fredda all’aria aperta senza problemi. E’ imperativo però non lasciare il nostro animale domestico per sempre in giardino: potrà sopportare il freddo, però con le adeguate precauzioni, ma non potrà assolutamente sopportare la solitudine, trattandosi di un cane che necessita sempre di calore umano. Con le dovute attenzioni, ossia con una cuccia riscaldante installata all’esterno e con contatti frequenti con i membri della sua famiglia, può essere assolutamente un cane in grado di vivere durante tutta la stagione fredda all’aperto. In questo caso però è sempre necessario rivolgersi al proprio veterinario di riferimento, per evitare di compiere passi falsi e agire sempre pensando al benessere del cane, una cosa assolutamente prioritaria.

Mastino Spagnolo misura, peso e altezza

Taglia grande
Maschio: peso 95-100 kg / altezza 77-88 cm
Femmina: 70-77 kg / peso 75-88 cm

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (1 voti)

Leggi anche:

Come gestire il cane dominante

redazione

Bovaro delle Fiandre

dogitpanel

Epagneul Breton

dogitpanel

Lagotto Romagnolo

dogitpanel

Border collie

dogitpanel

Barboncino Toy

dogitpanel