Jack Russell Terrier



Il jack russell terrier è un cane la cui diffusione è davvero molto aumentata per via delle sue piccole dimensioni: ma la taglia non rende l'idea del carattere di questo cane...

Jack Russell Terrier: Razza del Cane con scheda descrittiva, carattere, allevamentoÈ la razza dell’allegria, della vivacità e al contempo della forza di carattere, ma non tutti se ne accorgono per via del fatto che parliamo di un cagnolino sicuramente molto piccolo. È un’altra delle tante razze incomprese: questo non sta a significare che sia aggressivo, perché non lo è assolutamente, ma semplicemente che viene considerato un cane soprammobile o un peluche quando invece pur essendo piccolo ha carattere. E la taglia non influisce minimamente sul bisogno di movimento di una razza: il jack russell terrier ha una storia che spiega bene i motivi della sua attuale vivacità. È sempre stato abituato ad essere un ottimo cacciatore e supervisore, un cane che per forza di cose non doveva stancarsi mai di fare movimento, e che doveva essere sempre lucido e attivo.

La storia e le origini del jack russell terrier

Una prima precisazione deve assolutamente riguardare il suo nome: se non c’è alcun problema a chiamarlo “jack russell“, eliminando la parola “terrier” (a patto che comunque si sappia che è un terrier fatto e finito, perché lo dimostra moltissimo nel carattere!), bisogna ricordare come si scrive. Difatti è molto frequente trovare scritto ‘jack russel’ con una sola L, e sebbene non sia una forma completamente errata, quella corretta prevede la doppia L finale. È una razza di cane piuttosto recente, se si fa il paragone con moltissime altre razze, essendosi formata ed essendo già stata selezionata con un criterio nell’Inghilterra del 1800. Di tutto questo bisogna ringraziare il reverendo John Russell, detto Jack, da cui poi è nato il nome della razza, che a Devon fece nascere la razza jack russell terrier come la conosciamo al giorno d’oggi per la caccia ai topi, alla piccola selvaggina e per stanare le volpi. Non scelse di incrociare i meticci del territorio ma partì direttamente dai Fox Terrier, con cui c’è una somiglianza col jack russell e che già erano esistenti; dopo poco, diede vita ad una razza che era chiaramente diversa dal Fox. C’è una storia maggiormente avvolta nella leggenda che riguarda questa splendida razza: il reverendo, secondo la storia, un giorno andò dal lattaio e lo trovò con una piccola, giovane e molto graziosa terrier che prendeva il nome di Trump. Fece in modo di adottarla dal lattaio e fu da lei, grazie alla sua grande esperienza, che iniziarono gli incroci per la nascita del Jack Russell, persino con sangue del bulldog inglese dell’epoca. Nel 2000 si ebbe una grande evoluzione della razza, in particolar modo in Australia dove si iniziò ad intraprendere una “lotta” per il riconoscimento della Federazione Cinologica Internazionale e non soltanto. Tutto questo rese il jack russell terrier una razza ancora più popolare.

Il carattere e la vita con il jack russell terrier

Al momento è raro che questo cane venga impiegato per la caccia alla volpe o alla piccola selvaggina, perché vengono preferiti cani differenti; eppure, quando viene impiegato in queste attività, eccelle ancora con lo stesso splendore di un tempo. E’ una razza che si dimostra davvero eccellente nell’agility, un po’ meno nell’obedience ma molto nel disc dog e in tutte quelle attività che richiedono prontezza, energie e velocità. Tutto questo dimostra l’elasticità del suo corpo, la capacità di correre, la prontezza nelle reazioni e soprattutto la costante vivacità ed iperattività. Non è vero, come si dice, che i cani di piccola taglia possono imparare a fare i bisogni sulla traversina e possono anche non uscire mai: il jack russell ne è la vivente dimostrazione, dato che ha sempre la necessità di sgambare all’aria aperta e di essere impegnato in attività come per esempio l’agility dog.
È un grande
giocherellone, sempre spumeggiante e simpatico, che per questo motivo può essere un eccellente compagno dei più piccoli. Ha un gran carattere, sebbene sia una delle taglie più piccole in assoluto: talvolta può essere prepotente quando è intenzionato a fare qualcosa e gli altri gliela proibiscono, ma questo non sfocia mai in aggressività né dev’essere così. In una recente classifica francese dei cani morsicatori, incredibilmente il jack russell si è classificato, cosa che non era mai successa. Questo non sta a significare che questa razza è aggressiva, ma che il suo incremento e la sua popolarità hanno fatto in modo che questi cani venissero allevati grossolanamente e acquistati da negozi che non fanno alcuna selezione o importano cani da paesi esteri, con condizioni di viaggio allucinanti. Il jack russell terrier di pura razza, ben socializzato, selezionato e successivamente educato, non ha quasi mai paura di niente, nemmeno del temporale né di tutte quelle altre cose che generalmente spaventano gli altri cani. È una razza dotata di gran coraggio che non ha alcun problema a sfidare cose o cani più grandi di lui.
Una particolarità riguarda il fatto che quando la
jack russell è incinta e sta per partorire, non si va a rannicchiare in un angolo come spesso accade con le altre razze, ma si avvicina e non si allontana mai da quello che ritiene essere il capobranco (riusciremo da questo a capire quali sono le sue preferenze all’interno del nucleo familiare!), anche se quest’ultimo è un essere umano. I cuccioli possono essere anche molto numerosi, ma non sono rarissimi anche i figli unici. La madre del jack russell terrier è sempre molto attenta alla crescita e all’allevamento dei piccoli, anche se bisogna sempre supervisionare con molta attenzione i nuovi nati.

Commenta

Your email address will not be published.