Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Razze di cani taglia piccola

Bichon frisé

Bichon frisé

Il bichon frisé, chiamato così per comodità ma dal nome completo di bichon a poil frisé (o bichon Tenerife), è definito da tutti gli esperti ‘la razza europea’, in quanto le sue origini sono veramente dibattutissime e non si è riusciti a raggiungere una conclusione sull’effettiva paternità. Il nome sembrerebbe a tutti gli effetti francese, mentre altri suggerimenti porterebbero ad altre nazioni europee; questo che sembrerebbe essere motivo di divisione, in parte è servito per avere una razza europea, che dunque fosse motivo di orgoglio di tutti e non soltanto di chi l’aveva realmente selezionata. Ma esiste una nazione che può vantare di aver selezionato il bichon a poil frisé più degli altri? E quale?

La storia e le origini del Bichon frisé

Dal nome potrebbe sembrare evidente un’origine francese, in verità è ancora tutto da stabilire per il bichon frisé che dunque è stata dichiarata una razza europea. Al momento è difficile risalire a quale sia realmente l’identità di questa razza, dato che, se fossero state lasciate prove del luogo di selezione originarie la paternità sarebbe già stata attribuita; tutto sta nel comprendere, al giorno d’oggi, di dov’erano quelli che sembrerebbero essere gli antenati ufficiali del bichon frisé. Ufficialmente ed anche secondo la Federazione Cinologica Internazionale, il bichon a poil frisé sarebbe probabilmente diretto discendente del Barbone, per tale motivo sarebbe inequivocabile una sua origine francese; ad infiammare ulteriormente il dibattito, però, anche la possibilità che nel sangue dei suoi antenati possa esserci bolognese o maltese, cani con i quali il bichon frisé ha moltissimo in comune e alla cui categoria appartiene. Se fosse discendente del maltese o del bolognese, potremmo dedurre che sia nato in Italia, ipotesi che invece non viene più contemplata da diverso tempo. Nello stesso momento, diverse ipotesi lasciano spazio alla possibilità che questo cane abbia origini spagnole, visto che la sua storia è molto legata alle Isole Canarie: venivano utilizzati dai marinai come merci di baratto, ed è anche questa la causa per cui il bichon a poil frisé si è sparpagliato ed è stato selezionato un po’ ovunque, senza avere un ufficiale terra di appartenenza.
In conclusione, restano in ballo soltanto due ipotesi, quella della possibile origine francese o quella spagnola. In realtà, essendo riconosciuto ufficialmente come cane europeo, continuare il dibattito servirebbe soltanto a poter proporre un possibile cambiamento, ma in verità non c’è alcun motivo di proseguire dato che mancano le prove dell’una o dell’altra paternità; senza andare troppo lontano, se da una parte il nome è francese, dall’altra parte il secondo nome del bichon a poil frisé è Bichon di Tenerife…

Bichon frisé carattere e la vita con lui

Caratterialmente il bichon frisé non ha altro impiego se non quello di cane da compagnia: anche in passato, infatti, il suo ruolo con gli esseri umani era soltanto legato alla navigazione e per essere utilizzato come merce di scambio. Questo non significa, ovviamente, che sia un cane soprammobile o che debba essere destinato a vivere unicamente in appartamento: a tutti i cani devono essere concesse regolari passeggiate, non soltanto per i bisogni ma anche per svolgere il giusto quantitativo di attività fisica quotidiana.
Per quanto riguarda il
carattere generale, è quello tipicamente brioso dei cani di questo tipo, davvero tutto pepe che può anche rivelarsi sorprendentemente forte e cocciuto quando vuole, questo ovviamente nel senso positivo del termine: non si può certo dire che questa razza appartenga alla categoria dei cani difficili. Sa essere indubbiamente testardo, è molto vispo e sa farsi rispettare anche se non sembrerebbe per via della piccola taglia: insomma, non è affatto il peluche che sembra, e questa per molti è una cosa buona e così dev’essere interpretata.
Non è un cane inaddestrabile, al contrario, è abbastanza predisposto ma capita che si impunti su certe cose che decide di non fare e a questo punto la faccenda inizia a diventare più difficile. Non è un cane fragile, anche a guardarlo si potrebbe dire di sì, e non è nemmeno una di quelle razze che tendono a dare disturbo per quanto riguarda i bisognini: è un cane molto pulito, che sa comportarsi educatamente anche senza che nessuno glielo insegni, un vero signore che dunque non ha l’abitudine di sporcare in giro per casa.
Non ha alcun problema per quanto riguarda la vita in casa o in famiglia, si adatta perfettamente ad uno qualunque di questi ruoli. E’ un cane da compagnia letteralmente dei più eccellenti, forse uno tra i migliori, e meriterebbe non solo di essere maggiormente conosciuto e scelto, ma anche di essere finalmente riconosciuto dall’ENCI che, anche se dalla
Federazione Cinologica Internazionale è già successo, ancora non l’ha annoverato.

Bichon frisé peso e altezza

Bichon frisé Maschio:
peso: 4/7 kg
altezza: 18/20 cm

Bichon frisé Femmina:
peso: 3/6 kg
altezza: 15/18 cm

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
3 / 5 (4 voti)

Leggi anche:

Chihuahua

dogitpanel

Cane nudo cinese

dogitpanel

Bassotto

dogitpanel

Labrador Retriever

dogitpanel

Welsh Corgi Pembroke

dogitpanel

Bovaro del Bernese

dogitpanel