Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Prevenzione

Prevenire l’obesità nel cane: cosa fare

Obesità nel cane

L’obesità colpisce anche i cani, non soltanto le persone, e molto spesso può essere particolarmente dannosa soprattutto per alcune razze che aumentano di peso più facilmente e che tendono a mangiare di più. E’ necessario cercare di prevenire l’obesità nel cane se si trova nelle razze e nelle categorie a rischio. Capiamo prima se il nostro cane è sovrappeso o obeso, poi agiamo per la prevenzione…

L’obesità nel cane, come riconoscerla

Ovviamente il modo più facile per riconoscere l’obesità nel cane, prevenirla e curarla è quella di andare dal veterinario. Se il nostro cane appartiene ad una determinata razza, possiamo facilmente pesarlo in casa per vedere se il suo peso corrisponde a quello indicato dagli standard di razza. In alternativa è necessario tenere in considerazione alcuni comportamenti.

Se l’addome del nostro animale domestico risulta particolarmente appeso o tondeggiante, forse siamo davanti ad un caso di sovrappeso: se la pancia non è eccessivamente pronunciata, potrebbe trattarsi di un problema di peso di facile e veloce risoluzione mettendo a dieta il cane per breve tempo. Se invece l’animale si dimostra letargico e sedentario, oltre che sovrappeso alla vista, potrebbe essere obeso.

Quando il cane diventa obeso, presenta una necessità sempre maggiore di mangiare, e se non gli viene somministrato abbastanza cibo può trasformarsi in un cane ansioso o depresso: per questo motivo l’obesità, come gli altri disturbi alimentari, deve essere trattata non solo dal veterinario di base ma anche dal comportamentalista.

Se l’animale aumenta di peso in maniera significativa, infine, potrebbe mostrare difficoltà respiratorie e affanno: non dimentichiamo infatti che il sovrappeso e l’obesità conducono a patologie cardiovascolari, aumentano il rischio di problemi cardiaci in generale, predispongono alle patologie respiratorie ed anche al diabete e ai problemi renali (questi ultimi anche molto pericolosi se non trattati tempestivamente). Sicuramente è un peccato dire di no al cane quando ci implora di nutrirlo, ma è peggio lasciare che si ammali precocemente.

Prevenire l’obesità nel cane

Prevenire l’obesità è fondamentale soprattutto se il nostro cane rientra in una delle razze considerate costituzionalmente a rischio di ingrassare fino a livelli pericolosi per la salute. Per prima cosa è doveroso iniziare a dividere i pasti in tre o quattro razioni, mantenendo ovviamente uguali le quantità o addirittura inferiori: in questo modo la fame del cane sarà saziata con frequenza e l’avvertirà meno.

Possiamo variare la sua dieta di frequente aggiungendo e modificando il cibo umido, il secco o la dieta casalinga. Non cambiamo mai le quantità e non modifichiamo gli orari in cui il cane mangia. Evitiamo stuzzichini e snack per cani di ogni tipo durante il giorno.

Facciamo svolgere al cane il giusto esercizio fisico e facciamo in modo che beva con frequenza, lasciando sempre la ciotola colma, anche se ha appena bevuto: essere correttamente idratato gli farà meno sentire lo stimolo della fame. Mai cedere alle richieste di cibo del cane, soprattutto se poi gli vengono forniti alimenti dannosi. Acquistiamo, se proprio necessario, croccantini dietetici consigliati dal nostro veterinario per soddisfare le sue richieste occasionalmente.

La salute del nostro cane deve venire prima di tutto!

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (1 voti)

Leggi anche:

La dieta gluten free per il cane

redazione

Cane perde pelo, cosa fare?

redazione

Vermi del cane, cosa sono e come identificarli

redazione

Come scegliere il lettino per cani?

dogitpanel

La dieta crudista per il cane

redazione

Tartaro del cane: la prevenzione e cosa sapere

redazione