Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Notizie Storie

Quando l’abbandono dei cani diventa uno spunto educativo per gli umani

Cane, come fine educativo

Si può mai trarre da un’esperienza altamente negativa come l’abbandono dei cani qualcosa di positivo?

Nel carcere minorile di Santa Bona (Treviso) sì!

Qui i giovani detenuti di età compresa tra i 14 e i 25 anni imparano la pazienza, la tolleranza e lʼautocontrollo educando i cani abbandonati ospiti del Rifugio Enpa.

L’obiettivo del progetto è duplice: aumentare il numero di potenziali famiglie adottive per gli amici a 4 zampe, ed educare i ragazzi all’impiego del rinforzo positivo al posto della punizione (insomma, un modello positivo al posto di uno negativo) e ad accettare frustrazioni e limiti.

Insomma, un chiaro esempio di come da un comportamento deprecabile, quale l’abbandono dei cani, si possa comunque trarre lo spunto per qualcosa di apprezzabile.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
0 / 5 (0 voti)