Dog.it | Portale dedicato al mondo del cane e ai dog lovers
Igiene

Igiene del cane: tutte le cure di cui ha bisogno

Igiene del cane

L’igiene del cane è ovviamente molto importante e bisogna sapere come muoversi per curare al meglio il nostro animale domestico. Spesso ci si chiede come si puliscono le zampe del cane, come si possono pulire i denti oppure le orecchie: è ovvio che ci siano questi dubbi ma bisogna valutare nel complesso come e quando mettere in pratica queste pulizie.

Igiene del cane, le cose più importanti da fare

Ovviamente non esiste solo il bagnetto e questo dovremmo averlo ampiamente capito. Il cane non è in grado di pulire da solo delle aree che magari noi puliamo abitualmente senza accorgercene, e per questo dobbiamo occuparcene noi.

Ad esempio ci sono cose che dobbiamo fare ogni giorno o quasi: in molti ignorano che dopo la passeggiata quotidiana è necessario pulire le zampette del cane con una salvietta imbevuta, magari di quelle veline che possiamo trovare già pronte al supermercato. Allo stesso tempo una spazzolata quotidiana è assolutamente doverosa anche nel caso in cui il cane avesse il pelo corto: è un modo per mantenere il mantello lucido e non dover fare il bagnetto troppo di frequente.

Pulire gli occhi del cane è importantissimo per tenere sempre controllato il condotto lacrimale ed eliminare le secrezioni. Questo è soprattutto molto più importante nelle razze che hanno gli occhi sporgenti, come alcuni molossoidi (vedi il carlino). Allo stesso tempo la pulizia dei denti può essere settimanale oppure quotidiana, molto dipende dai problemi di carie che ha il nostro cane o dai problemi dentali che ha precedentemente avuto. Bisogna munirsi di spazzolino, o apposito oppure per bambini, e poi spazzolare tutta l’area come facciamo con i nostri stessi denti.

Non esiste solo il bagnetto

Come detto, non esiste solo il bagnetto ma anche cose che devono essere fatte più raramente ma che hanno un ruolo molto importante nell’igiene del cane. Una volta al mese, ma anche più spesso in base alla velocità con la quale crescono, sarà necessario tagliare le unghie del nostro animale domestico attraverso l’utilizzo di un’apposita tronchesina che potremo reperire in un negozio di animali.

Se abbiamo delle difficoltà e non riusciamo a tagliare le unghie del nostro cane oppure sono eccessivamente nere e corriamo il rischio di dar luogo ad emorragie, facciamo in modo che sia il nostro veterinario ad occuparsene. Con una cadenza che può essere anche mensile, bisogna effettuare la toelettatura al nostro animale domestico: influisce molto il tipo di pelo, perché nelle razze a pelo duro il cosiddetto stripping si può effettuare più raramente.

Attenzione anche alla copertura antiparassitaria, che fa a tutti gli effetti parte della cura e dell’igiene del nostro animale domestico. Acquistiamo un antiparassitario ad ampio spettro, magari anche contro zanzare ed altri insetti di questo genere, facendoci aiutare dal veterinario: applichiamolo seguendo le istruzioni ed evitiamo di toccare il cane in quel punto per le ore successive.

Più raramente, ogni sei mesi, è necessario rivolgersi al veterinario di riferimento per la visita, per controllare occhi, orecchie, temperatura corporea e se necessario fare anche un prelievo del sangue.

 

Ti è stata utile questa lettura?

 
Le opinioni dei nostri lettori sono importanti per noi. Se hai ritenuto interessante questa lettura, ti invitiamo a darci un voto semplicemente cliccando sulle stelle che seguono.
 
5 / 5 (1 voti)

Leggi anche:

Cane perde pelo, cosa fare?

redazione

I cuccioli non possono fare il bagno? La verità

redazione

Cura del pelo del cane: ecco come funziona

dogitpanel

Cani sulla neve, come mantenerli al caldo

redazione

Mantello del cane: ad ogni pelo la sua spazzola!

dogitpanel

Come prevenire la rogna nel cane

redazione